GdS – Spezia, sei nella storia. Volpi, promozione regalo d’addio?

Volpi Spezia

SPEZIA SERIE A VOLPI – Anche l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport rende omaggio alla meritata, oltre che storica, prima promozione in Serie A ottenuta ieri al “Picco” da parte dello Spezia al termine del doppio confronto contro il Frosinone.

Una scalata cominciata 12 anni fa con l’approdo di Gabriele Volpi in Serie D e conclusasi, dopo 8 stagioni di Serie B, con l’arrivo di Vincenzo Italiano. Un campionato cominciato male ma che, grazie alla fiducia ed al supporto costante della società nei confronti del proprio tecnico, ha consentito agli Aquilotti di ottenere un risultato inimmaginabile. Il lavoro del dg Guido Angelozzi, tra plusvalenze e valorizzazioni, ha portato 20 milioni nelle casse del club. La svolta il successo di Pescara del 19 Ottobre: da lì in poi abbiamo ammirato una vera e propria macchina perfetta che, al bel calcio, ha abbinato i risultati ottenendo il terzo posto al termine della stagione regolare e la successiva vittoria dei playoff.

Qualche giorno per festeggiare e poi sarà tempo di pensare al futuro. Futuro che, come si legge sulla Rosea, potrebbe prevedere alcune novità: dalla questione stadio alla possibile cessione da parte di Volpi. Partendo dal primo punto, è chiaro che il “Picco” necessiterà di alcuni lavori di adeguamento in vista del prossimo torneo di massima serie. Aspetto, questo, che costringerà gli Aquilotti a qualche giornata di esilio, probabilmente a Cesena.

Curiosità anche sul destino del club a livello societario: rimbalzano voci di una possibile cessione della compagine ligure da parte di Volpi. Il patron aveva messo da tempo il club in vendita senza però riuscire a trovare qualcuno con gli argomenti e le credenziali giuste per rilevarlo. Ciò fino allo scorso 15 Agosto, quando lo stesso Volpi avrebbe condotto una trattativa a bordo del proprio yacht a Porto Cervo con alcuni presunti acquirenti top secret. L’affare sembrerebbe fatto nonostante il Presidente Chisoli abbia visto un Volpi “più che carico che mai” nel proseguireal timone della società. Ne sapremo di più nelle prossime settimane, nel frattempo in numero uno dei liguri ha destinato un premio promozione di 1,5 milioni ai suoi ragazzi.

Copertina finale, e dovuta, per mister Italiano autentico pioniere della cavalcata spezzina: ennesimi playoff vinti, ennesima promozione ed ennesima testimonianza della bravura del tecnico, entrato come aveva auspicato nella storia dello Spezia. Ora lo attende la Serie A, tra la suggestione Genoa e la voglia di dar continuità al progetto degli Aquilotti. Inciderà molto, anche sotto questo aspetto, la potenziale svolta a livello societario di cui sopra.

 

22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.