Il Perugia non va oltre il pari. Contro l’Ascoli finisce 2 a 2

Tifosi Ascoli serie b

AscoliPerugia vale la 38esima giornata di Serie B. Per i padroni di casa c’è a disposizione un solo risultato, la vittoria. Infatti i marchigiani devuno ottenere i tre punti se vogliono abbandonare il terzultimo posto. La salvezza diretta dista un solo punto. Contro però avrà di fronte un Perugia che non ha nessuna intenzione di lasciare punti per strada, soprattutto dopo la clamorosa rimonta subita nel derby contro la Ternana, valso uno stop pesante sul cammino verso i playoff. Ci sono tutti i presupposti per seguire una bella partita. Vediamo adesso quanto accaduto sul terreno di gioco:

Ritmi alti fin dalle prime battute, varie potenziali opportunità per entrambe le squadre ma a passare in vantaggio è il Perugia al minuto 17, bel cross di Mustacchio, dalle retrovie a fari spenti arriva Cerri che con un gran colpo di testa fa 0–1. Dopo il gol subito, il pubblico di casa comincia a rumoreggiare non apprezzando il palleggio basso del Perugia. Al minuto 27, Lores Varela sfiora la rete del pari con un gran tiro al volo ma la sfera ternina alta di poco. Il gol è, però, nell’aria e al minuto 33 Addae fa 1–1. Uscita pessima di Leali che lascia sguarnita la porta e il centrocampista bianconero con uno splendido mancino non perdona. Il primo tempo termina con il risultato di parità ma nella ripresa entrambe dovranno fare qualcosa di più.

Ricomincia la sfida e nonostante le due squadre premino sull’acceleratore si arriva all’ora di gioco ancora sul risultato di parità. Ma come nel primo tempo ci pensa Cerri a rompere l’equilibrio, al minuto 65 il Perugia torna avanti. Mischia in area di rigore e Cerri trova un tap–in sporco che vale il momentaneo 1–2 perché l’Ascoli, sessanta secondi dopo pareggia con D’Urso. Mogos crossa basso al centro, la sfera resta in area di rigore e D’Urso fa 2–2. Partita come preannunciato si sta confermando spettacolare. Dopo questi minuti di adrenalina massima i ritmi calano e il cronometro scorre veloce. È un pari che aumenta i rimpianti in casa Perugia, soprattutto perchè si è fatta nuovamente rimontare senza riuscire a sfruttare il vantaggio avvenuto due volte. Per l’Ascoli è un punto pesantissimo in chiave salvezza.

TABELLINO:

Ascoli (3-5-2): Agazzi; Padella, Mengoni, Cherubin; Mogos, Addae, D’Urso, Kanouté, Mignanelli; Varela, Monachello. All: Cosmi

Perugia (3-4-1-2): Leali; Volta, Magnani, Belmonte; Mustacchio, Colombatto, Bianco, Pajac; Diamanti; Cerri, Di Carmine. All: Breda

Arbitro: Pezzuto di Lecce

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.