Gravina: “Riapertura stadi? Conte mi ha dato garanzie ma la priorità ora sono le scuole”

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, dopo aver partecipato con Gianni Infantino prima e poi con il premier Conte ed il presidente della Repubblica Mattarella poi, ha rilasciato alcune dichiarazioni dalla sede della Federazione per fare il punto sui temi caldi di questi giorni. Di seguito quanto raccolto dai colleghi di Tuttomercatoweb.com:

Sul protocollo e la questione tamponi: “Ne abbiamo parlato con Conte. Domani è prevista un’audizione del ministro Spadafora con il CTS per affrontare questo argomento. Il Premier mi è sembrato particolarmente sensibile e abbiamo visto anche il Ministro Speranza. Ci auguriamo di poter essere allineati in termini di tamponi al resto d’Europa. Alcuni atleti iniziano a essere preoccupati di questi metodi invasivi circa i tamponi. Bisogna alleggerire delle misure adottate in un momento diverso da questo. L’apertura degli stadi poi è un tema che abbiamo affrontato. Conte ha ascoltato le nostre proposte di apertura graduale ma che richiede una posticipazione rispetto all’attività scolastica. Ci sembra rispettoso accettare questa considerazione”.

Altri incontri in programma con Conte: “La data di riferimento è l’avvio dell’anno scolastico. Ci aggiorneremo a brevissimo e mi è sembrata di vedere grande considerazione per il nostro progetto di riapertura degli stadi. Ora non vogliamo distrarre il governo italiano che ha nella scuola la sua priorità. Abbiamo avuto garanzia da Conte che ci sarà massima attenzione sulla riapertura”.

Salve a tutti! Mi chiamo Francesco Gala ed ho 26 anni. Giornalista Pubblicista e Laureato Magistrale in Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica. Lo sport ed il giornalismo sono due passioni che da sempre fanno parte di me. Dirigo la testata PianetaSerieB.it e quotidianamente insieme al mio team provo a fare un lavoro da Serie A per un portale che si occupa di Serie B. Mi trovi anche su PianetaChampions.it!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.