Criscitiello: “Monza, il tuo problema è l’assenza di un DS. Il Benevento ha l’organico più forte, il Lecce…”

CRISCITIELLO MONZA BENEVENTO – Direttore di Sportitalia e tuttomercatoweb.com, Michele Criscitiello ha espresso diversi pensieri sulla Serie B nel suo consueto editoriale. “In chiusura un passaggio sulla serie B. Il Lecce vola, dopo qualche difficoltà nelle prime tre giornate ora inizia a produrre come una macchina da guerra. La verità è che Corvino sbaglia i calciatori come Borriello sbagliava le sue compagne di serata al Tocqueville. Baroni, per la B, è un lusso. A Pescara, Novara e Benevento ha lasciato il segno ma anche alla Reggina dove l’ha rivoltata come un calzino e adesso con una squadra ancora più forte, costruita da Taibi, i calabresi non riescono a riproporre quello che Baroni aveva fatto vedere negli ultimi mesi al Granillo. Il Parma deve rodare, il Benevento ha l’organico più forte della B ma il Monza è fin qui la grande delusione e dopo i soldi spesi nell’estate 2020 e nell’estate 2021 non si può pensare ad un altro fallimento. Anche perché il campionato è lunghissimo e fare i funerali oggi sarebbe assurdo e ridicolo. Però una analisi la possiamo fare. Il problema del Monza non era Brocchi e non è Stroppa. Il problema del Monza è la categoria. La serie B è complicata ed è per veri esperti altrimenti rischi di prendere schiaffi. Se nell’estate 2020 ad Ibiza ti propongono Coda a parametro zero e prendi due stranieri, allora, significa che la B non la conosci. Quest’anno altri errori nella costruzione della squadra. Galliani sta mettendo anima, cuore e soldi in questo progetto e gli auguriamo di andare in A il prima possibile. Lo merita la società e la proprietà. Però non capiamo come uno del livello di Adriano Galliani non capisca che il problema del Monza sia l’assenza di un Direttore Sportivo di peso. Antonelli non è neanche un uomo del Condor perché neanche sapeva chi fosse, si è trovato lì questo DS al momento dell’acquisizione del club. Giusto tenerlo il primo anno per non dare la sensazione di discontinuità ma dopo avrebbe potuto e dovuto prendere il meglio tra i Direttori che il mercato offre. Con il budget del Monza. Goretti, ex Perugia oggi a Cosenza, era l’uomo perfetto per Galliani. Conosce i calciatori ma deve migliorare nella gestione della settimana. La squadra la faceva Goretti e Galliani gestiva tutto il resto. Il Monza, adesso, era già in A. Potevi prendere anche Faggiano, Petrachi o chi vuoi tu tanto a Monza avrebbero accettato tutti. Invece i brianzoli continuano ad ignorare il problema e sicuramente quest’anno Berlusconi e Galliani non potranno permettersi un altro fallimento tecnico.

Classe '96, amante del calcio e delle sue storie, innamorato della Serie B. Giornalista pubblicista dal settembre del 2020. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.