Perugia, Alvini soddisfatto: “In 11 potevamo vincerla! Oggi parlare di cuore è riduttivo”

PERUGIA ALVINI CUORE – Il tecnico del Perugia Massimiliano Alvini ha parlato in conferenza stampa al termine della sfida con il Pisa. L’allenatore biancorosso ha commentato il pareggio dei suoi contro la capolista.
Ecco le sue parole, riportate da calciogrifo.it:

Sul rigore: “Zanandrea ha detto: ‘è un rigore pazzesco, il fallo l’ho subito’. E rivedendolo do ragione al mio calciatore. Punto”.

Sulla partita: “Se rimaniamo in 11 potevamo puntare a vincerla, giocavamo per quell’obiettivo. L’espulsione ha cambiato le carte, peccato perché con De Luca abbiamo avuto la chance per vincere. Ma non parliamo solo di cuore perché è riduttivo, oggi ci sono state la voglia e le idee per fare un risultato positivo in questa bolgia, contro una squadra prima e strutturata fisicamente in maniera diversa da noi. Tirare fuori questa prestazione è merito dei calciatori, gli va riconosciuto”.

Sul credo della sua squadra: “Se non fossimo venuti con l’idea di vincere questa gara, meglio stare a casa. Perché se contro il Pisa non giochi per i 3 punti la perdi. Abbiamo fatto ciò che volevamo, merito alla mia squadra per la gara”.

Le occasioni più nitide le abbiamo avute noi , l’incisività è stata superiore. Poi la forza, la fisicità e la qualità del Pisa, a tratti, ti può schiacciare. Non esiste squadra al mondo che non soffre per determinanti momenti in qualsiasi partita”.

Sulla rete incassata nella prima parte di gara. “Era evitabile, di solito non li prendiamo gol così, è una scalata che fino a oggi c’è sempre riuscita. Marsura è stato bravo a trovare l’angolo, ma è una lettura che sappiamo fare meglio”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.