Crotone, Vrenna: “Il ritorno in campo sarà uno choc positivo. Su Benali e Maxi Lopez…”

VRENNA CROTONE – Raffaele Vrenna, direttore generale del Crotone, è stato raggiunto dai microfoni di tuttomercatoweb.com: “Abbiamo sempre detto che ricominciare con delle certezze sulla sicurezza ci avrebbe visto favorevoli. Si respira un’aria di normalità. Sarà un po’ surreale. Dopo tanti mesi di stop, il ritorno sarà uno choc positivo. Il calcio è mancato a tutti. Porte chiuse? Ho sentito varie proposte, qualcuno parlava di far entrare la gente anche se senza affollamenti, da luglio. In questo caso la priorità andrebbe agli abbonati. Qualora vi fossero ancora posti liberi questi andrebbero messi in vendita.

Ci sono squadre che hanno recuperato parecchi infortunati, sarà un campionato nuovo. Addirittura c’è chi è all’ottavo posto e potrà ambire a scalare la classifica. Sarà dura per tutti. La Bundesliga? Sono stati bravi ad iniziare presto. Un po’ tutti stiamo guardando la Bundesliga. Chi mastica calcio cerca di guardare più partite possibili. Abbiamo parlato con diversi agenti e dirigenti. Ma non abbiamo obiettivi sicuri, perché siamo stati nell’incertezza. Sicuramente abbiamo visionato diversi profili, ci guardiamo intorno.

Benali? Per noi è un giocatore fondamentale. È con noi da diversi anni, è in scadenza e faremo di tutto per trattenerlo. Sa che il Crotone tiene tanto a lui e che al di là della categoria sarebbe uno dei titolari inamovibili. È cosciente di quanto valga per noi e penso che questo influirà nella sua scelta finale. Maxi Lopez? Ricomincerà il campionato, abbiamo un’opzione in caso di promozione. Vedremo cosa succederà. Ha avuto un infortunio durante la stagione e anche per questo ci ha dato poco. Aspettiamo le prossime partite, speriamo che questo tempo abbia giovato anche a lui.

È una B con tanti calciatori interessanti. Molti hanno puntato sull’esperienza. Da noi si sono messi in mostra Crociata e Zanellato. In B in generale direi Tutino, ma era già affermato. Proroga dei contratti dei calciatori in prestito? Noi ne abbiamo qualcuno. Marrone ad esempio che è un giocatore fondamentale per noi. Qualche deroga sarà inevitabile. Si troverà una soluzione“.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.