Una prodezza di Falletti e la sfortuna abbattono il Crotone: al “Liberati” la Ternana fa suo l’anticipo

TERNANA CROTONE CRONACA – Una vera e propria prodezza di Cesar Falletti consente alla Ternana di battere al “Liberati” un Crotone bello ma sfortunato, nell’anticipo della 15a giornata del torneo cadetto: i ragazzi di Pasquale Marino, in una delle migliori prove fin qui disputate in stagione, creano tanto, colpendo tre legni e vedendosi più volte sbarrare la strada da uno Iannarilli in grandissima serata. I rossoverdi, invece, resistono agli assalti dei pitagorici giocando per oltre un tempo in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Proietti. Tre punti che consentono agli umbri di allontanare uteriormente la zona calda e avvicinare, invece, quella playoff in attesa degli altri risultati dell’infrasettimanale; ennesimo KO per i rossoblù, sempre più nel baratro e alla nona sconfitta in 15 impegni disputati, la sesta nelle ultime sette.

PRIMO TEMPO

Prima, doppia occasione già dopo un solo giro di lancette per i padroni di casa: prima Donnarumma, poi Partitpilo, impegnano Festa da posizione molto ravvicinata. All’11’ la Ternana passa in vantaggio con una giocata superlativa di Falletti: siluro terra-aria improvviso del fantasista uruguaiano che, dai 30 metri, fulmina Festa all’incrocio. Al 15′ arriva la risposta dei pitagorici, subito ad un passo dal pari: Giannotti pesca Mulattieri il quale, dal limite, calcia con il destro centrando, complice anche una deviazione, il palo alla sinistra di Iannarilli. Al 23′ ancora pericoloso Mulattieri: cross dalla sinistra di Molina, stacco dell’ex Volendam e palla fuori non di molto a lato. Al 27′ cross di Partipilo per l’inserimento puntuale di Koutsoupias: il colpo di testa del greco è però debole e centrale, con Festa che blocca in assoluta tranquillità. Al 34′ bella giocata di Molina che va via a Falletti sulla sinistra e mette in mezzo un cross insidioso che Iannarilli smanaccia non senza qualche apprensione. Al 35′ è Giannotti a mettersi in proprio sull’out opposto, quello destro, andando via secco a Martella: l’esterno rossoblù ci mette però un po’ troppo a calciare, finendo per commettere fallo su un avversario in area. Al 38′ altro strappo di Molina sulla sinistra e cross velenoso in area allontanato con calma olimpica in corner da Martella: sugli sviluppi dello stesso, Canestrelli anticipa secco Capuano ma non riesce ad indirizzare verso lo specchio della porta. Ghiotta occasione per un comunque buon Crotone. Al 40′ potenziale svolta del match: Proietti, già ammonito, entra in ritardo su Zanellato nei pressi della propria area, rimediando così il secondo giallo della sua serata. Lucarelli corre ai ripari, sacrificando Donnarumma e buttando nella mischia Agazzi. Al 42′, dal calcio di punizione dal limite dal quale era nata l’espulsione di Proietti, ci prova direttamente Vulic: miracolo di Iannarilli che si rifugia in corner anche grazie all’aiuto della traversa. Sugli sviluppi dello stesso, Mulattieri si libera bene in area e calcia con il sinistro, trovando un’altra prodigiosa risposta dell’estremo difensore umbro. Termina dopo un minuto di recupero una bella prima frazione.

SECONDO TEMPO 

Pronti via e subito altra ghiottissima occasione per il Crotone: siluro da fuori di Mulattieri e traversa, complice anche un leggerissimo ma ancora una volta decisivo tocco di Iannarilli. Terzo legno della serata per i pitagorici, secondo per il centravanti scuola Inter: davvero sfortunatissimi i rossoblù. Al 51′ tiro da fuori di Vulic diretto sul secondo palo, Capuano alza in corner la traiettoria di testa. Ottimo approccio dei calabresi, che provano ad approfittare della superiorità numerica gestendo la partita e circumnavigando la Ternana alla ricerca del varco giusto; Fere che, invece, faticano a risalire. Al 55′, però, ci prova Martella direttamente da calcio di punizione: Festa si accartoccia e blocca.  Al 61′ azione insistita di Nedelcearu che ci prova due volte, la seconda calciando praticamente da terra, m trovando l’insuperabile Iannarilli. Al 64′ Molina troverebbe la rete del pareggio ma il direttore di gara vede un presunto fallo di Zanellato su Diakité: protestano gli ospiti per un tocco all’apparenza leggero ma valutato discrezionalmente falloso da parte del Sig. Serra e sul quale il VAR non può, pertanto, intervenire. Al 68′ il neo entrato Oddei salta Martella e va al sinistro sul primo palo: pallone a lato non di molto. Al 74′ sempre Molina pericoloso, passato a destra con l’uscita di Nedelcearu: dribbling su Martella e sinistro ben dosato ma centrale che Iannarilli disinnesca. Al 79′, sugli sviluppi di un corner, Koutsoupias va al tiro nel cuore dell’area di rigore: tiro centrale ma forte e da distanza ravvicinata che Festa sventa con un bell’intervento. All’83’ bel lancio di Maric in profondità a lanciare Kargbo: l’attaccante della Sierra Leone va al cross basso e rasoterra dal lato corto dell’area di rigore non trovando, però, né Mulattieri, né Oddei a causa di un mancato intervento della difesa rossoverde. All’84’ tiro al volo di Boben dopo un calcio di punizione: bel tentativo sul quale si allunga bene Festa. Assalti poco convinti del Crotone nel finale, il risultato non cambia: è 1-0 al “Liberati”.

TABELLINO –

TERNANA-CROTONE 1-0: Falletti 11′

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Diakite, Sorensen, Capuano, Martella (Boben 80′); Proietti, Koutsoupias; Partipilo (Mazzocchi 80′), Falletti (Salzano 59′), Capone (Celli 46′); Donnarumma (Agazzi 42′) All. Lucarelli

CROTONE (4-3-3): Festa; Nedelcearu (Oddei 67′), Canestrelli, Paz, Molina; Estevez, Vulic (Donsah 87′), Zanellato (Kargbo 77′); Giannotti (Schirò 67′), Mulattieri, Maric (Borello 87′) All. Marino

AMMONITI: Molina, Nedelcearu, Vulic

ESPULSI: Proietti (doppia ammonizione)

ARBITRO: Serra della Sezione di Torino (Assistenti: Trinchieri-Capaldo; IV Uomo: Emmanuele; VAR: Prontera; AVAR: Grossi)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.