Calciomercato Serie B – Da Bartolomei a Ciano fino a Cavion: le trattative di giornata

CALCIOMERCATO SERIE B

CALCIOMERCATO SERIE B – Con le prime partite di Coppa Italia che hanno inaugurato la nuova stagione calcistica, prosegue di pari passo il calciomercato con le venti squadre di Serie B impegnate nell’allestire le migliori rose possibili.

Di seguito il sunto delle trattative di giornata.

In procinto di cominciare la terza stagione con la maglia della Ternana, Antonio Palumbo è oramai fiore all’occhiello e diamante del centrocampo delle Fere. Un rendimento, quello del classe ’96, che gli è valso l’interessamento addirittura dalla Champions League. Come apprendiamo da ternananews.it, il ragazzo è stato cercato dal Ferencvaros, compagine ungherese reduce dalla vittoria del 33° campionato della sua storia, oltre ad aver conquistato anche la Coppa di Lega. Le Fere, nonostante il fascino della trattativa, hanno respinto al mittente la proposta, pur ringraziando per l’interesse mostrato. Palumbo non si muove da Terni, dov’è chiamato a confermare il proprio status da leader.

Continua la ricerca di un attaccante in casa Bari. Tra le varie possibilità sondate a approfondite dai Galletti, resta viva quella che porta a Camillo Ciano, in merito alla quale TuttoBari ha fornito importanti aggiornamenti. Il calciatore del Frosinone, stando a quanto si legge, avrebbe intenzione di cambiare aria e accetterebbe la destinazione pugliese, ma ciò che va modificato sono le condizioni attualmente poste e richieste dai Ciociari: i biancorossi sarebbero propensi ad uno scambio ma le contropartite menzionate dai gialloblu al momento fanno storcere il naso a Polito e al club. Una trattativa, dunque, che potrebbe sbloccarsi sul finale della sessione, quando bisognerà correre per completare gli organici prima del gong.

Tornato al Parma dopo il prestito ai turchi del Fatih Karagümrük, il futuro di Yann Karamoh non sarà in terra ducale. Come apprendiamo dal quotidiano francese L’Equipe, l’esterno classe ’98 piace al Nantes ma non solo, dato che anche le spagnole Cadice ed Espanyol sarebbero attenti agli sviluppi, così come il Burnley, fresco di retrocessione in Championship.

Reduce dall’ennesima parentesi senza troppi sussulti in quel di Empoli, dopo quelle altrettanto poco soddisfacenti tra Valencia e Firenze, Patrick Cutrone ha fatto ritorno al Wolverhampton, società inglese che lo ha prelevato nel 2019 dal Milan senza però riuscire a beneficiare delle ottime prestazioni che il classe 98′ aveva palesato nelle giovanili prima, e in prima squadra poi, al Milan. Il classe 98′, potrebbe quindi decidere di ripartire dalla Serie B per rilanciarsi, e ritrovarsi dopo più di qualche annata opaca. Come riporta Tv Parma, i prossimi impegni in agenda in casa emiliana saranno fondamentali per capire se, e quanto, i quattro attaccanti attualmente presenti nell’organico gialloblu (Inglese, Benedyczak, Tutino e Bonny, tutti ancora a secco in questa fase di precampionato) siano in grado di fornire profonde garanzie a Fabio Pecchia, in vista dell’imminente avvio di campionato. Qualora l’esame dovesse non essere superato, ecco che i crociati potrebbero pensare di rinforzare il proprio reparto avanzato: il nome di Patrick Cutrone, in tal senso, è senza dubbio tra quelli da tenere maggiormente d’occhio considerato che – come evidenza anche ParmaLive.com – i Ducali avrebbero già effettuato un sondaggio per il calciatore.

 Michele Cavion, centrocampista di proprietà della Salernitana ma reduce dal prestito al Vicenza, rappresenterebbe, come noto, uno dei principali obiettivi con cui il Cosenza sarebbe intenzionato a rinforzare la mediana di Davide Dionigi. Il ragazzo, forte dell’ottimo semestre vissuto in biancorosso a discapito della retrocessione dei berici, non avrebbe ancora ceduto alle avances dei Lupi in quanto volenteroso di capire se vi siano i margini per sposare un progetto di prima fascia nel campionato cadetto. Una situazione, questa, che sembrerebbe però non andar più tanto giù ai calabresi… Come riferisce TifoCosenza.it, sarebbe scattato una sorta di countdown da parte dei Bruzi nei confronti del calciatore: i rossoblù non sarebbero più disposti ad aspettare a lungo la risposta del ragazzo. Il direttore sportivo, Roberto Gemmi, pare essere stato molto chiaro con l’entourage dell’ex Ascoli e Brescia: il tempo starebbe per scadere e, in caso di ulteriori titubanze, il club del presidente Eugenio Guarascio virerebbe su altri obiettivi. Le prossime ore, in tal senso, si apprestano a essere molto calde.

Dopo l’interesse palesato dal Cosenza per il difensore, Massimiliano Mangraviti torna ad attirare su di sé le attenzioni del campionato cadetto. Come riporta TMW, infatti, anche Bari e Benevento avrebbero chiesto informazioni per il difensore, classe 98′, delle Rondinelle. Entrambe le suddette società sarebbero pronte a cercare l’affondo per il ragazzo ma, al momento, il sodalizio lombardo, detentore del suo cartellino, starebbe facendo muro in quanto non intenzionato a privarsi del calciatore. Non sarebbero da escludere, tuttavia, delle possibili evoluzioni in senso opposto nel corso dei prossimi giorni.

Gli ottimi numeri registrati nell’ultima stagione con la Virtus Entella, in Serie C, hanno acceso i riflettori su Silvio Merkaj, attaccante classe 1997 attualmente in forza ai Diavoli Neri. Dopo BeneventoBari, Como, Ternana e Pisa, infatti, altre due società cadette si sarebbero fatte avanti per il ragazzo. Come riporta TuttoC.com, anche il Sudtirol e, il sempre attentissimo Cittadella, avrebbero posato gli occhi sull’albanese, reduce da una proficua stagione in quel di Chiavari, condita da 14 reti e 6 assist in 43 presenze complessive.

Non solo il giovane Emanuele Torrasi nel mirino dell’ambizioso Südtirol per rinforzare il centrocampo di Lamberto Zauli. Gli altoatesini, infatti, punterebbero anche a un profilo di maggiore esperienza per innalzare sensibilmente il tasso tecnico-qualitativo, e di conoscenza della categoria, del proprio organico. Come riporta TMW, infatti, i biancorossi penserebbero all’esperto centrocampista della Cremonese, Paolo Bartolomei, per regalare al proprio staff tecnico un profilo di assoluto livello per la categoria. Il classe 89′ toscano è reduce dalla promozione con i lombardi, dopo quella già ottenuta a La Spezia, e, complice il notevole traffico nell’organico grigiorosso, potrebbe decidere di ripartire dalla Serie B, sposando un progetto interessante come quello del Südtirol, che gli garantirebbe centralità nel progetto e ingente minutaggio.

 

Classe '96, amante del calcio e delle sue storie, innamorato della Serie B. Giornalista pubblicista dal settembre del 2020. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.