Il Perugia agguanta il pareggio al 93′: 1-1 col Brescia

brescia

BRESCIA PERUGIA – Finalmente si parte. La Serie B esordisce per il campionato 2018/19 al “Rigamonti”, con la sfida che vede contrapposte Brescia e Perugia. Due formazioni rinnovate dal mercato estivo che destano molta curiosità sia nei tifosi che negli addetti ai lavori. Nelle Rondinelle novità anche nella guida tecnica, che vede l’esordiente David Suazo nel ruolo di allenatore. Tra gli ospiti, invece, non si parla di esordio, data l’esperienza della passata stagione, ma è comunque un nuovo inizio per la carriera di Alessandro Nesta, tecnico del Perugia.

BRESCIA (4-3-3) – Alfonso; Mateju, Gastaldello, Romagnoli, Curcio; Bisoli, Tonali, Ndoj; Tremolada; Ferrari, Donnarumma.

PERUGIA (3-5-2) – Gabriel; Falasco, Cremonesi, Ngawa; Felicioli, Verre, Bianco, Moscati, Mazzocchi; Vido, Han.

 

PRIMO TEMPO

Dopo il minuto di silenzio per le vittime di Genova e Cosenza, si parte. 4-3-1-2 per il Brescia, con Tremolada dietro Ferrari e bomber Donnarumma; 3-5-2 per gli ospiti, Vido-Han la coppia d’attacco. Primi minuti di schermaglie, dopodiché il Brescia prova a velocizzare la manovra con Tremolada che imbecca Donnarumma in velocità (8’minuto), il suo tiro dall’interno dell’area viene però ribattuto. Il Perugia non riesce ad imbastire la manovra, fatica a impostare con i difensori. Allora il Brescia aspetta e punge con Tremolada (18′ minuto): Ngawa sbaglia un comodo disimpegno, servendo Tremolada che, da solo, strozza troppo la conclusione, che termina a lato.

Da segnalare per il Grifo un paio di ripartenze prima di Mazzocchi poi di Han che non si concretizzano. La prima occasione per il Perugia capita sui piedi di Felicioli (28’minuto): cross dalla destra di Mazzocchi, spizza Gastaldello e da dietro arriva Felicioli che calcia solo, ma con scarsa coordinazione, la palla termina in curva. Prende coraggio il Perugia, ancora ripartenza orchestrata da Verre che serve in area Vido (31′ minuto): l’attaccante in area perde l’attimo e Gastaldello in scivolata concede solo l’angolo, tra gli applausi del Rigamonti. Occasione sprecata.

Quando il match si avviava verso l’intervallo, il Brescia passa in vantaggio: Curcio crossa dai 30 metri verso Ferrari che si disturba con Cremonesi, la palla passa e arriva a Bisoli che al volo insacca sotto al sette di giustezza. 1-0 Brescia.

SECONDO TEMPO

Nesta manda nella mischia Mustacchio per Mazzocchi che non aveva sfigurato ma si infortunia. Primo squillo del Brescia con Tremolada dal vertice sinistro dell’area (54′ minuto), tiro debole tra le braccia di Gabriel. La gara scorre con la squadra di Suazo in controllo mentre il Perugia non riesce ad alzare il baricentro. Finalmente si vedono i biancorossi (63′ minuto): sugli sviluppi di un corner, una carambola sui piedi di Romagnoli mette in apprensione Alfonso che guarda il pallone sfilare a lato. Ancora da un piazzato pericoloso il Perugia: Moscati mette uno spiovente in area con Felicioli che serve un assist sulla linea di porta, ma nessuno dei suoi compagni è lesto ad arrivarci. Melchiorri per Han e Morosini per Ferrari i cambi.

Colpo di scena al 68′, rosso diretto per Gastaldello: il capitano del Brescia in un contrasto molto lontano dalla palla, colpisce Vido con un pugno e l’arbitro vede bene, espellendo Gastaldello. Suazo corre ai ripari inserendo Lancini per Tremolada, ma il Perugia non riesce a rendersi pericoloso. Seguono una serie di spioventi in area che la retroguardia biancazzurra legge e respinge. L’unica vera occasione per il Grifo si materializza sui piedi di Melchiorri che taglia l’area dietro i difensori, riceve e tira verso la porta, senza però centrare lo specchio. Il cronometro scorre senza che Alfonso compia parate ma arriva un altro colpo di scena (93′ minuto): ingenuità di Bisoli che trattiene Vido in area, calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Vido che spiazza Alfonso e agguanta il pareggio. 1-1 Perugia. 

Si conclude così in parità il match.

Gol: Bisoli (B) al 43′, Vido (P) al 93′

Ammoniti: Cremonesi (P)  Bianco (P)

Espulsi: Gastaldello (B)

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.