Padova, Bisoli: “La squadra ha dato tutto. Sabato la nostra vera gara”

Bisoli Padova

BISOLI PADOVA – Pierpaolo Bisoli, tecnico del Padova, è intervenuto in sala stampa a seguito del pareggio casalingo maturato contro il Brescia. Ecco quanto apparso sul sito ufficiale dei biancoscudati: “Il primo tempo abbiamo creato due palle importanti, ma non siamo riusciti a concludere. Dopo l’unico errore difensivo abbiamo preso gol. Il pareggio? Per come è arrivato c’è da sorridere, ma per salvarci serve ben altro.

C’è da essere parzialmente contenti. Se fosse successo 2 mesi fa saremmo stati felici, ma adesso, soprattutto in casa, bisogna fare punti. Sarò ripetitivo ma siamo parzialmente contenti. Oggi la squadra ha dato tutto. Siamo stati bravi e fiduciosi nel non mollare. Sono annate in cui per ritrovare fiducia servono prestazioni come queste. Dopo Pescara avevo chiesto di dare di qualcosa in più a tutti, me compreso e credo che la risposta ci sia stata.

Oggi abbiamo sperato di portare a casa la vittoria, ho visto i ragazzi un po’ demoralizzati alla fine ma la prestazione è stata convincente e sono sicuro che giocando così contro altre squadre che non sono corazzate la vinciamo. Abbiamo chiuso bene i varchi a una squadra che credo sia tra le più forti offensivamente del campionato.

Meglio la ripresa? All’inizio non potevamo sbagliare e forse eravamo più contratti, giocare da ultimi della classifica non è facile perché sai che al primo errore ti puniscono. La nostra gara vera arriva sabato, il Crotone era costruito per stare molto più su, per noi è vitale vincere sabato.

I cambi? Non avrei mai pensato Broh mi chiedesse di uscire, nella ripresa poi volevano uscire in tre per problemi fisici. Mazzocco? Dal primo al secondo tempo un’altro giocatore, se gioca sciolto come fa in allenamento per noi è un giocatore che può essere importante”.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.