Spettacolo e grandi emozioni al “Vigorito”: Benevento-Lecce termina 3-3

BENEVENTO – LECCE 

Allo stadio “Vigorito”, il Benevento ospita il neopromosso Lecce nel posticipo della 1a giornata di Serie BKT 2018/2019. Tante le aspettative sulle due squadre, specialmente per i padroni di casa, chiamati a lottare per un immediato ritorno in Serie A.

PRIMO TEMPO

Il Lecce imposta la gara sull’aggressività e sull’equilibrio. Il Benevento cerca di rendersi pericoloso con i tentativi di Improta e Coda, privi di particolare concretezza. Intorno al 30′ minuto, i padroni di casa entrano in affanno e subiscono le iniziative avversarie, concretizzate con un bolide dalla distanza di Mancosu: Lecce in vantaggio! –  Le “Streghe” tentano l’immediata reazione, ma il reparto difensivo ospite mostra grande solidità. Termina così il primo tempo.

SECONDO TEMPO

Il Benevento comincia subito bene, mostrando sicurezza nella gestione della partita. Tuttavia, la doccia gelata arriva al 57′ minuto, quando il Lecce raddoppia con la rete di Filippo Falco, ex dell’incontro, su prezioso assist di Calderoni. Passano tre minuti e i salentini trovano la terza rete con Fiamozzi, che con un cross al centro dalla strana traiettoria, porta i suoi sullo 0-3. Adesso è gelo al “Vigorito”. I padroni di casa alzano la pressione. Al 68′ minuto arriva la rete che riapre la fiammella per i sanniti: colpo di testa di Coda che insacca la rete difesa da Vigorito, adesso siamo sull’1-3. Dopo diversi tentativi, il Benevento riapre il match con la rete di Ricci all’81’ minuto, arrivata dopo un batti e ribatti. Ci si aspetta un finale di fuoco. All’85’ minuto Meccariello atterra Asencio in area e viene fischiato il calcio di rigore a favore dei padroni di casa: Coda si incarica di tirare dagli undici metri e non sbaglia! Pirotecnico 3-3 e la rimonta sannita è servita. Il quarto uomo segnala cinque minuti di recupero. In seguito viene fischiata la fine del match.

 

Partita dalle mille emozioni quella di questa sera. Il Benevento fatica a calarsi immediatamente nella nuova dimensione e va sotto di tre gol. Successivamente, reagisce grazie alla forza e alla personalità dei singoli. Il Lecce dal canto suo ha mostrato grande intensità e aggressività, ma la stanchezza finale dei salentini ha aperto la strada alla straordinaria rimonta sannita.

 

Nato a Palermo nel 1996. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni presso l'Università degli Studi di Palermo e studente specializzando in Televisione, Cinema e New Media alla IULM.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.