Perugia, Gyomber: “Abbiamo una squadra giovane e forte che merita di stare più in alto in classifica”

PERUGIA GYOMBER – Norbert Gyomber, difensore del Perugia, ha parlato ai microfoni di CalcioGrifo.it soffermandosi sulla pandemia da Covid-19 in atto e tracciando anche una panoramica della fin qui poco esaltante stagione degli umbri:

“La giornate sono lunghe. Insieme alla mia fidanzata cerchiamo di fare sempre qualcosa, giochiamo a ‘uno’ e ci alleniamo anche insieme. Vengo da una piccola città, in generale nel mio paese non ci sono molti casi, anche perché sono state subito adottate le misure restrittive che ci sono qui in Italia”.

Seguo il programma che ci manda il club e aggiungo l’allenamento del mio personal trainer, Alessio Felicino, che mi fa lavorare abbastanza duro e mi piace. E poi faccio esercizi specifici per rinforzare il ginocchio. Devo solo provare dei movimenti in campo e con il pallone, ci vorranno due o tre allenamenti, ma mi sento pronto per giocare subito”.

“Stavo vivendo un momento positivo, avevo riconquistato la nazionale dopo un anno, dovevamo anche giocare i play off di qualificazione all’Europeo ma era arrivato questo infortunio. Da un lato mi è andata anche bene visto che ora sono state spostate le partite della Slovacchia. A livello calcistico per me la Nazionale è tutto, è una motivazione grandissima. Farò ogni cosa per diventare titolare fisso”.

“Il calcio manca tantissimo a tutti i ragazzi come noi che amano questo sport. Ma non possiamo fare nulla, dobbiamo solo aspettare, preparaci e, quando si riprende, partire bene”.

“Abbiamo una squadra giovane e forte, che merita di essere più in alto in classifica, ma il calcio è così, si mette tutto in campo e a volte non va come si sperava. I conti però si faranno alla fine, se si riparte vogliamo essere pronti per lottare per qualcosa di importante”.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.