Nicola Dalmonte, estro e fantasia al servizio del Vicenza

DALMONTE VICENZA – Il Vicenza, come ha detto Mister Di Carlo in conferenza stampa, ha capito come affontare questo campionato di B, cosa non semplice per una neopromossa. Il club della famiglia Rosso è riuscito ad esaltarsi nelle difficoltà, legate ad assenze per infortuni e positività al Covid-19, riuscendo a fare gruppo e a fermare, con due pareggi pesantissimi conquistati in trasferta, corazzate come Empoli e Monza. A maggior ragione, sono diversi i giocatori che dopo settimane di stop forzato, sono scesi in campo con fame e determinazione, tanto da meritare gli orgogliosi elogi del proprio tecnico.

Un ragazzo passato poco sotto le luci dei riflettori è sicuramente Nicola Dalmonte, prelevato ai primi di settembre in prestito con diritto di riscatto dal Genoa. Un colpo importante se ci si sofferma sui numeri che vanta l’esterno classe ’97: la scorsa stagione, infatti, ha disputato la prima parte di campionato nel Lugano scendendo in campo nella massima serie svizzera in 10 occasioni, siglando una rete, e mettendo nel bagaglio 4 presenze in Europa League. Nella seconda parte di stagione ha vestito la maglia del Trapani, dove in 17 presenze ha siglato 3 reti, condite da 3 assist. Vanta 7 presenze in Serie A con le maglie di Cesena e Genoa e 41 presenze in Serie B e 5 reti segnate con il Cesena. Ha vestito la maglia azzurra in 18 occasioni nelle Nazionali U20, U19, U18 e U17, segnando due reti.

Non parliamo comunque di un goleador, ma di un talento dotato di estro e fantasia, che sta trascinando i Lanerossi a suon di prestazioni. Parte dal suo destro, infatti, l’azione che ha portato al gol di Meggiorini al Castellani, dove ha messo in grande difficoltà Fiamozzi, e risale a qualche giorno fa lo splendido gol con cui ha permesso ai suoi di agguantare il vantaggio iniziale di Maric del più quotato Monza. La statura (1,69) non gioca a suo favore, ma Dalmonte compensa con qualità, corsa, visione e tiro niente male. E il Vicenza gongola in vista di un ipotetico riscatto.

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.