FIGC, Gravina: “Ripresa? Per gli scienziati bisognerebbe aspettare la primavera del 2021”

GRAVINA RIPRESA – Intervistato a Canale Europa, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina ha fatto il punto della situazione riguardo il calcio italiano con l’emergenza Coronavirus:

“Al primo piano ci sarà sempre la salute di atleti e addetti ai lavoro. Il calcio è uno sport che muove interessi economici straordinari, ma viene considerato anche come uno dei più rilevanti fenomeni sociali. Per non correre rischi e tornare in campo, servirebbe il vaccino. Ascoltando gli scienziati, dovremmo aspettare la primavera del 2021. Sarebbe giusto annullare un mondo così importante per così tanto tempo? Una cosa del genere mi farebbe provare grande amarezza”.

FONTE: Tuttomercatoweb.com

Salve a tutti! Mi chiamo Francesco ed ho 23 anni. Sono laureato in Scienze della Comunicazione ed attualmente proseguo gli studi della Magistrale alla Federico II di Napoli. Lo sport ed il giornalismo sono due passioni che da sempre fanno parte di me. Sono un amante della Serie B e credo tantissimo nella redazione di "PianetaSerieB" formata da un gruppo di giovani con tanta voglia di fare bene.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.