Ascoli, Dionisi: “Occasione? Buffon è Buffon. Arbitraggio lineare”

DIONISI PARMA ASCOLI Federico Dionisi, capitano ed attaccante dell’Ascoli, ha parlato al termine del pareggio col Parma. Ecco le sue parole riprese da parmalive.com: “Mi sarebbe piaciuto segnare, ma per la squadra, perché meritava la vittoria. Le gioie personali passano in secondo piano”.

Siete in grado di affrontare a viso aperto tutti?
“Secondo me dobbiamo fare un ulteriore step, a volte andiamo a corrente alternata. Contro Monza e Parma ci è capitato di lasciare un po’ di campo, e questo fa sì che gli altri possano prendere un po’ il sopravvento della gara. Oggi abbiamo rischiato poco, abbiamo avuto noi le occasioni migliori, però dobbiamo migliorare sotto questo aspetto”.

Raccontaci l’occasione che hai avuto nel finale.
“Appena è passata la palla, da attaccante ho ragionato in maniera negativa e sono andato verso il palo: poi ho calciato in maniera un po’ sporca, lui ci ha messo la mano. Buffon è Buffon, ci sta, fa parte del calcio. Il rammarico rimane quello di aver portato a casa un punto invece di tre”.

Quindi il bicchiere è mezzo vuoto?
“No, è mezzo pieno per il campionato che stiamo facendo, però se vogliamo migliorare dobbiamo vedere anche ciò che manca”.

Nella ripresa avete fatto fatica a trovare spazi?
“Sì, loro sono stati più padroni del campo, però abbiamo avuto delle opportunità. Ci siamo giocati la nostra partita”.

L’arbitraggio ti è piaciuto?
“Può piacere o no, ma l’arbitro è stato lineare, da una parte e dall’altra. Magari l’espulsione di Salvi poteva essere evitata, però complessivamente credo sia stato un arbitraggio giusto”.

Classe '96, amante del calcio e delle sue storie, innamorato della Serie B. Giornalista pubblicista dal settembre del 2020. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.