Cosenza, Corsi: “Ricominciare? Non vediamo l’ora, a patto che si giochi in sicurezza. Il vero dramma è fuori”

CORSI COSENZA – Angelo Corsi, terzino e capitano del Cosenza, ha rilasciato alcune dichiarazioni evidenziate da tifocosenza.it: “La voglia di tornare in campo è tantissima ma allo stesso tempo dico che fortunatamente non sono io a decidere. Siamo in attesa. Nel frattempo grazie al gran lavoro di mister Occhiuzzi ci ritroviamo in video chat. Un modo anche per vivere lo spogliatoio: c’è un programma ben definito, con orari e tabelle giornaliere. È anche l’occasione per vedersi con i compagni di squadra, e spesso ci scappano anche momenti distensivi con qualche battuta.

Da un paio di giorni facciamo le sedute di allenamento nei parchi cittadini, rispettando le norme sul distanziamento. Qui tra Cosenza e Rende ci sono un po’ di spazi verdi, per cui non ci ritroviamo tutti nello stesso posto per evitare assembramenti. Si cerca di mantenere la forma fisica, anche se non è facile. Non vediamo l’ora, a patto che si giochi in totale sicurezza. Si è di fronte a una decisione difficile ma sono certo che verrà presa nel modo giusto.

Sono cinque mesi che non vedo i miei, molti altri compagni di squadra sono nella stessa situazione. Un altro motivo vedere il traguardo prima possibile. Stiamo qui a parlare di calcio, se si gioca oppure no, ma il vero dramma è fuori, dove c’è gente che ha enormi difficoltà. Ci sono persone che non riescono nemmeno a mettere un pasto sulla tavola. Prego che torni a splendere la luce prima possibile e che la normalità accompagni le giornate di tutti“.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.