Venezia, Zanetti: “Brescia costruito per la Serie A. Per rimanere in alto servirà conservare questa mentalità”

ZANETTI VENEZIA BRESCIA – Paolo Zanetti, tecnico del Venezia, ha parlato in sala stampa alla vigilia del match interno contro il Brescia, in programma domani alle ore 16:00 al “Penzo“. Queste le dichiarazioni dell’allenatore arancioneroverde dal sito ufficiale dei lagunari:

“In settimana abbiamo dovuto recuperare un po’ le forze dopo le partite ravvicinate che abbiamo disputato nelle quali abbiamo comunque speso molte energie da un punto di vista fisico, ma la cosa bella di questo gruppo è che riusciamo sempre a sopperire alle difficoltà senza piangerci mai addosso, perchè c’è sempre grande fiducia in chi scende in campo. Inoltre abbiamo diverse alternative di gioco che ci permettono di cambiare impostazione, sia per motivi strategici che di necessità.”

“Il Brescia ha dei valori importanti ed è stato costruito per lottare per la Serie A. Ultimamente stanno facendo bene e sono usciti dal momento difficile che hanno attraversato nel loro percorso; stanno mettendo in difficoltà un po’ tutti perchè hanno le armi per poterlo fare e davanti hanno un attaccante che sta facendo gol con continuità come Aye. E’ una squadra molto interessante che ha necessità di fare punti per uscire da una zona di classifica che non le compete; mi aspetto quindi una partita difficile da un punto di vista tecnico, però noi in settimana abbiamo fatto il pieno di umiltà e sappiamo che se vogliamo mantenere questa classifica dobbiamo andare sempre in campo con la giusta mentalità. Ultimamente stiamo subendo un po’ troppo rispetto al nostro standard, ne abbiamo parlato e vogliamo ritornare ad essere un po’ più quadrati, mantenendo però sempre la nostra vocazione offensiva e la concretezza che ci ha contraddistinto nell’ultimo periodo. Siamo la squadra che ha ribaltato più partite e questo denota carattere e consapevolezza di avere le armi per superare gli ostacoli, però da qui in avanti avremo di fronte avversari contro cui può essere ancora più difficile recuperare lo svantaggio. Abbiamo lavorato molto su questo e voglio che mentalmente i ragazzi si focalizzino su questo aspetto.”

bonus
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.