Cosenza, Trinchera sul caso Ba: “Pasticcio causato da arbitro e quarto uomo. Le immagini parlano chiaro”

Trinchera

TRINCHERA COSENZA SALERNITANA – Stefano Trinchera, direttore sportivo del Cosenza, ha commentato a Radio Sportiva il clamoroso caso relativo alla sostituzione Ba-Bruccini, che ha visto i Lupi giocare per pochi secondi in 12 uomini contro la Salernitana, con conseguente ammonizione del francese in prestito dal Nantes (poi espulso), ed in merito al quale il club silano ha annunciato di voler presentare ricorso. Queste le dichiarazioni del dirigente salentino diffuse da TifoCosenza.it:

“Ci sarebbe da dire molto perché a mio avviso, senza entrare nella polemica, è stato un pasticcio causato dal quarto uomo e dal direttore di gara”. 

“Se si vedono le immagini, parlano chiaro. Si vedono i tre giocatori che stanno per entrare allineati con il quarto uomo, che li autorizza a entrare. Il gioco riprende con dodici giocatori del Cosenza in campo. Abou Ba non viene ammonito subito perché non si erano accorti che Bruccini fosse rimasto in campo. Noi dalla panchina abbiamo segnalato che era rimasto in campo un uomo in più, l’arbitro interrompe il gioco e lì commette l’errore clamoroso, ammonendo Ba che era entrato pochi secondi prima. Questo è stato un problema perché dopo pochi minuti il ragazzo ha rimediato il secondo cartellino giallo ed è stato espulso. Sono arbitro e quarto uomo a dover accertare la regolarità del gioco, e Ba era stato regolarmente autorizzato a entrare. Magari nel referto ci sarà scritto altro ma le immagini parlano chiaro”.

bonus
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.