Colpaccio Ternana, tonfo Parma: è 3-1 allo stadio Liberati

ternana

TERNANA PARMA CRONACA – La Ternana ospita il Parma allo stadio Liberati per la quinta giornata di Serie B. La squadra di casa, ancora senza vittorie in campionato, proverà a riscattarsi davanti al suo pubblico affidandosi all’esperienza di Alfredo Donnarumma in attacco. I ducali invece, devono tenere alta l’attenzione dopo la sconfitta con la Cremonese, proveranno a rifarsi.

Inizia forte la Ternana, il tiro di Palumbo al terzo di gioco però finisce alto sopra la traversa. Al 7′ minuto, Proietti, dopo il calcio d’angolo di un ispirato Palumbo, gira di testa in tuffo, ma trova un preparatissimo Colombi, che respinge a mano aperta. Inizio shock per il Parma, sovrastato momentaneamente dai padroni di casa. Provano a reagire i ducali con un sinistro di Brunetta dal limite dell’area al 15′, ma la conclusione è fuori misura e si alza sopra la porta di Iannarilli. Palumbo al 17′ tenta un tiro da posizione quasi impossibile. Il pallone del numero 5 è alto. Doppia occasione al 19′, una per parte. Il doppio passo di Furlan è efficace, ma la conclusione è bloccata dall’estremo difensore del Parma. Sulla ripartenza altro sinistro di Brunetta, ma il risultato è uguale al precedente. Match un po’ bloccato in questa fase, entrambe le squadre provano a organizzare un’offensiva senza però riuscirci. Al 37′ si affaccia la Ternana, ma il tiro di Falletti è troppo potente e si spegne sul fondo, sorvolando la traversa.

Come nel primo tempo, i padroni di casa iniziano meglio nella ripresa e sfiorano il gol al 47′: Donnarumma ha la possibilità di stoppare e calciare da dentro l’area di rigore, ma il pallone finisce fuori alla sinistra di Colombi. Reazione immediata del Parma. Al 51′ Shom tira una sassata che finisce di pochissimo alta sopra la traversa. Ancora gli ospiti che spingono con il destro di Brunetta al 52′ finisce a lato. Al minuto 53′ primo cambio della partita: Maresca si gioca la carta Tutino per dare freschezza e spunto davanti. A uscire è Felix Correia. La fere contrattacca con un colpo di testa di Donnarumma che imprime troppa forza spedendo il pallone alto. Solo un minuto dopo grande azione personale da parte di Mihaila, ma al momento della conclusione non trova la lucidità per insaccare in porta. Al 59′ cambio per i padroni di casa: Koutsoupias lascia il posto ad Agazzi per colpa di un problema fisico. Al 61′ Brunetta si conquista e prova a realizzare un calcio di punizione dal limite, ma Iannarilli non è d’accordo e in tuffo respinge la conclusione. In questo secondo tempo partita molto più piacevole, con entrambe le squadre che spingono per il gol che sbloccherebbe la partita. Al 63′ doppio cambio per Lucarelli: dentro Partipilo Defendi che prendono il posto di Furlan Ghiringhelli. La Ternana la sblocca al 66′: calcio d’angolo battuto corto, palla messa in mezzo da Partipilio col sinistro, Sorensen svetta in testa a Cobbaut e insacca un incolpevole Colombi che si fa anche male. Doppio cambio Parma: Colombi, infortunato, esce per lasciar spazio a Gigi Buffon, mentre Inglese viene sostituito da Benedyczak. Ancora i rossoverdi con la conclusione al volo di Palumbo al 70′, ma il pallone esce debole dal piede del centrocampista classe 96′. Al 75′ c’è il raddoppio: il cross di Palumbo dalla sinistra viene toccato appena da Partipilio. Alle sue spalle un liberissimo Defendi ha il tempo di controllare e battere Buffon da due passi. Incredibile dopo appena un minuto il Parma torna in partita: il lancio lungo di Delprato sembra innocuo per Sorensen che viene però sbilanciato da Benedyczak che a tu per tu con Iannarilli non sbaglia. L’arbitro Serra non fischia e il VAR conferma la decisione del campo. Si prospetta un finale di fuoco. Altre sostituzioni per Lucarelli che mette dentro Boben Salzano per Martella Donnarumma. Incredibile possibilità per chiuderla. Palumbo all’82’ riesce a mettere Partipilio in ottima posizione, ma il neo entrato sbaglia il controllo e regala il pallone a Buffon. All’83’ occasionissima per il pareggio dei ducaliDelprato sfonda sulla destra e mette una palla invitante per Mihaila che però scoordinato spara alle stelle. La chiude la Ternana: sul rilancio di IannarilliPartipilio addomestica la sfera con il petto e, con un fantastico filtrante, mette Falletti nelle condizioni di dover solo appoggiare il pallone in porta. 3-1 al 87′ e partita di fatto chiusa. Locali vicini addirittura al quarto gol, ma Buffon nega la doppietta a Defendi.

I cambi premiano Lucarelli, che con gli ingressi di Partipilio (3 assist) e Defendi (gol del momentaneo 2-0) ha dato una svolta alla partita riuscendo a sbloccarla e a portare a casa i 3 punti contro un avversario che alla viglia era decisamente più quotato. Il Parma esce con le ossa rotte da questa trasferta e gli uomini di Maresca sono chiamati ad una reazione già dal prossimo turno, quando arriverà il Pisa al Tardini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.