Gravina sulla riforma: “Ho proposto la fusione tra B e C dal 2024/25”

RIFORMA CAMPIONATI GRAVINA – Ha del rivoluzionario l’ipotesi di riforma che balena nella mente di Gabriele Gravina, presidente della FIGC. Ecco quanto dichiarato dal diretto interessato a margine del Consiglio Federale odierno, come apprendiamo da calcioefinanza.it: “Serie A a 18 o 20 squadre? Parlare di numeri non mi affascina.

La riforma dei campionati? Prevede non solo un cambio di format. Parliamo di una vera e propria rivoluzione con un impatto a livello di sostenibilità e stabilità del sistema. Tre livelli di professionismo non sono più sostenibili. Ho proposto una fusione tra la Serie B e la Serie C dal 2024/25 per arrivare a condizioni di sostenibilità migliori del sistema. La C Elite e la D Elite a partire dal 2022/23? Per aggredire una delle criticità economiche più grandi del sistema: il salto di categoria.

Il Green Pass? Deve considerare tutti: non solo i tifosi anche i calciatori. La nostra proposta è in linea con quanto prevede il Governo italiano. Il nostro protocollo ad esempio è più severo e la Federazione valuterà nell’agevolare la campagna vaccinale e in seguito se sarà il caso di adottare provvedimenti di obbligatorietà al vaccino per i tesserati. Dire che chi non ha il vaccino non potrà svolgere una determinata attività credo sia giusto da valutare“.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

2 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.