Ascoli, Pulcinelli: “Tosti, non me l’aspettavo. Su sede e stadio…”

Massimo Pulcinelli patron dell' Ascoli

PULCINELLI ASCOLI – Massimo Pulcinelli, patron dell’Ascoli, ha parlato a margine della conferenza stampa tenuta quest’oggi dopo le dimissioni del presidente Giuliano Tosti. Ecco quanto apprendiamo dal video pubblicato dai colleghi di picenotime.it: “Si è dimesso il presidente Tosti, al quale ho fatto già un invito a tornare sui suoi passi. Spero che abbia la sensibilità, per il bene dell’Ascoli, di fare per l’appunto questo passo indietro ma, se ciò non dovesse accadere, troveremo sicuramente una soluzione all’interno dell’attuale Consiglio d’Amministrazione o al di fuori. Non ho ancora avuto modo di incontrare Tosti. Nei nostri scambi di messaggi su Whatsapp mi ha detto che resterà come socio e rimarrà nel CdA, ma non vorrebbe fare il presidente. Come dicevo prima, potremmo trovare un’alternativa, ma credo che Tosti rappresenti tanti aspetti e la sua presenza è stata una delle motivazioni principali, non dico la principale perché non sarei leale, per cui siamo qui. Il fatto che lui si tiri indietro non ci dà una buona sensazione. Non me l’aspettavo. La sede non verrà assolutamente spostata a Roma, abbiamo semplicemente ottimizzato i costi, il calcio è un giochetto che costa tantissimo ed è fondamentale poterlo sostenere. Quest’anno abbiamo costruito una squadra organizzata e competitiva, anche perché qualche motivazione ultimamente ci sembra mancare, ergo speriamo di ritrovarla. Sono sicuro che Zanetti, Tesoro & co. stanno sicuramente lavorando per vincere la prossima partita, ritengo che faremo un’ottima prestazione, anche se a parlare sarà il campo. Lo stadio e l’accordo con il Comune? Bisogna chiedere a Tosti, in quanto lui e Lovato erano i delegati di questa tipologia di attività. Qualora dovessero essere confermate le dimissioni, Tosti ci trasferirà ciò che era già stato raggiunto in termini di accordo. La proprietà dello stadio è del Comune e quindi credo che spetti a lui doversene occupare, questo come discorso generale. Ai tifosi dico di sostenere la squadra al Del Duca e di rappresentare l’uomo in più. Purtroppo l’ultima volta con il Pescara non è andata bene, anche se vedere una cornice di oltre 8000 persone è stata una grandissima emozione, alla quale ha fatto da contraltare la delusione per la sconfitta. Tra me Tosti e Ciccoianni non c’è alcun tipo di problema e non credo proprio ci sarà“.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.