Djuric e Kupisz ribaltano la Cremo e lanciano la Salernitana in vetta: all’Arechi è 2-1 granata

POSTICIPO SALERNITANA CREMONESE – Termina 2-1 per i ragazzi di Castori il posticipo tra Salernitana e Cremonese. Granata che vanno sotto pochi secondi dopo il fischio d’inizio e che soffrono per gran parte del match una Cremo bella ma troppo sciupona. Con grande carattere e cinismo i campani riescono a ribaltarla ed a prendersi tre punti pesantissimi che la proiettano in vetta alla classifica assieme all’Empoli; grigiorossi, invece, sempre più ultimi.

Pronti via e, per l’appunto, gli ospiti passano in vantaggio: tiro da fuori di Castagnetti ribattuto dalla difesa granata, la sfera termina a Celar che apparecchia per Valzania il quale, con un destro chirurgico, batte Belec all’angolino dopo appena 44 secondi. Un minuto dopo, clamorosa occasione per il raddoppio grigiorosso: sprint sulla destra di un incontenibile Zortea, Belec interviene in maniera provvidenziale su Crescenzi ma la sfera arriva a Gaetano che, a porta spalancata, manda sopra la traversa all’altezza del dischetto del rigore. Avvio da dimenticare per i padroni di casa che, tuttavia, ci provano al 13′ con una punizione dal limite di Lopez: palla alta. Al 24′ bellissimo scambio in velocità tra Ciofani e Gaetano che porta alla conclusione dal limite il talentino di proprietà del Napoli: sfera che sfiora non di molto l’incrocio. Sempre il 70 grigiorosso pericoloso, pochi secondi dopo: Valzania illumina sulla destra per Zortea il quale mette in mezzo per lo stesso Gaetano che si fa murare da un attento Belec. La Salernitana soffre tantissimo una Cremo molto più in palla ma che sciupa l’impossibile subendo, al 29′, la quasi scontata beffa: intelligentissima palla dietro di Kupisz per Tutino, tiro cross dell’ex Empoli che giunge a Djuric il quale, tenuto in gioco da Crescenzi, a pochi passi dal bersaglio trova il pari con un facile tap-in di testa. Al 33′ altra occasionissima per gli ospiti: corner di Gaetano, palla prolungata in mischia di testa da un compagno per Terranova il quale indirizza verso la porta a botta sicura trovando la prodezza di Belec, il quale salva ancora una volta i suoi in due tempi. I ragazzi di Bisoli protestano invocando la rete ma per il Sig. Ros la palla non aveva (giustamente) oltrepassato la linea di porta: si resta in parità. Al 44′ brutto scontro tra Aya e Crescenzi a metà campo: ha la peggio il laterale mancino grigiorosso, autore del fallo per il quale viene anche redarguito dall’arbitro con un giallo, costretto a lasciare il campo a Valeri. Termina sull’1-1 un primo tempo molto divertente: molto bene la Cremonese, ordinata in difesa e propositiva sul piano del gioco con tante occasioni per il raddoppio però colpevolmente sciupate; Salernitana in netta difficoltà, soprattutto in mezzo al campo e sulla fascia di sinistra in fase di contenimento (complice uno Zortea devastante), ma brava a resistere alle avanzate grigiorosse e cinica nel trovare il goal del pari con il solito Djuric.

Un cambio per parte al via della ripresa: fuori Capezzi e Castagnetti, dentro rispettivamente Dziczek e Gustafson. Al 51′ azione letteralmente devastante di Zortea che tiene botta con tecnica e fisico a tre avversari andando al tiro dalla lunga distanza: ancora decisivo Belec che la toglie dall’incrocio. Al 55′ altra bella azione sull’asse Gaetano-Ciofani: altro tiro dal limite del centrocampista che termina però tra le braccia di Belec. Al 56′ dopo un corner battuto dai campani, Kupisz arriva alla conclusione ma il pallone termina alto. Al 60′ grande occasione per i padroni di casa: calcio di punizione dai 30 metri battuto da Lopez il quale crossa in area, uscita avventata e fuori tempo di Volpe con Ravanelli che salva a pochi metri dalla linea di porta una pericolosa respinta avversaria. Al 65′ gran palla di Gaetano in area, sbuca Valzania che di testa non inquadra la porta di Belec. Pochi secondi dopo Cicerelli rileva uno spento Anderson, probabilmente poco a suo agio da esterno alto di sinistra. Al 70′ la Salernitana passa in vantaggio, ed anche clamorosamente per quanto si era visto in qui: grande punto di Cicerelli sulla sinistra che apre per Lopez, gran cross del laterale sudamericano per Kupisz che svetta in mezzo ai difensori grigiorossi colpendo di testa e spedendo la sfera nel sette con una giocata straordinaria da apparente attaccante di razza. Salernitana poco brillante questa sera ma estremamente cinica, virtù che è mancata alla squadra di Bisoli. Prova a rispondere la Cremonese con Celar che raccoglie la sfera dopo un’incertezza della difesa granata e calcia forte sul primo palo: colpo di reni decisivo di Belec che salva per l’ennesima volta i ragazzi di Castori. Poco dopo gran cross di Zortea per Gaetano che, solo nel cuore dell’area di rigore, colpisce debolmente e spedisce tra le braccia del portiere sloveno. All’80’ è il turno di Ceravolo che rileva Gaetano, non alla sua miglior prova in Serie B: quasi sempre nel vivo del gioco ma tanti errori di natura tecnica che difficilmente gli abbiamo visto commettere da quando veste grigiorosso e, soprattutto, con la rete del possibile 0-2 divorato sul groppone. Castori dal canto suo si copre per il finale di match, con Bogdan e Schiavone al posto di Tutino e Kupisz all’86’. Dentro, contestualmente, Buonaiuto per Ciofani nella Cremo. Forcing finale sterile da parte dei lombardi, visibilmente stanchi dopo una prestazione di ottimo livello ma che non porta punti in casa grigiorossa. Addirittura Volpe sfiora il pari all’ultimo secondo: colpo di testa a centimetri dal bersaglio ma vittoria che rimane in tasca alla neo-capolista Salernitana.

SALERNITANA-CREMONESE 2-1: Valzania 1′, Djuric 29′, Kupisz 70′

TABELLINO

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Gyombér, Aya, Lopez; Kupisz (Schiavone 86′), Capezzi (Dziczek 46′), Di Tacchio, Anderson (Cicerelli 65′); Tutino (Bogdan 86′), Djuric. All. Castori

CREMONESE (3-5-2): Volpe; Bianchetti, Terranova, Ravanelli; Zortea, Valzania, Castagnetti (Gustafson 46′), Gaetano (Ceravolo 80′), Crescenzi (Valeri 44′); Ciofani (Buonaiuto 86′), Celar. All. Bisoli

AMMONITI: Bianchetti, Castagnetti, Crescenzi, Casasola, Kupisz, Lopez

ESPULSI: –

ARBITRO: Ros di Pordenone

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.