Capello riagguanta Chiaretti in extremis: 1-1 tra Padova e Foggia

Padova

PADOVA FOGGIA – All’Euganeo va in scena lo scontro salvezza tra Padova e Foggia. Partita subito viva. Al 2′ punizione di Kragl affilata, Loiacono si avvita di testa ma Minelli è attento e mette in angolo. Al 6′ Kragl manda a vuoto Morganella e serve Chiaretti ma il tiro termina comodo tra i guantoni di Minelli. Al 22′ Chiaretti ammonito per simulazione in area. Al 27′ occasione enorme per il Padova: Ingrosso rinvia malamente all’indietro di testa, ne approfitta Bonazzoli che riesce a calciare in porta ma Leali è super. Al 29′ contropiede Foggia, servito in profondità Mazzeo ma il suo diagonale è bloccato da Minelli. Al 42′ Marcandella si invola verso la porta ma la difesa rossonera riesce a sbarrarne il tiro. Al 44′ Foggia in vantaggio: errore in uscita della retroguardia veneta, Busellato recupera palla e la serve a Mazzeo che dipinge un assist morbido per Chiaretti, che in semirovesciata mette dentro. 0-1.

Nella ripresa parte forte il Padova che cerca a tutti i costi il pari. Al 49′ su cross insidioso di Longhi, si avventa il neo-entrato Capello, chiuso in angolo da Martinelli. Tanta imprecisione e poche idee nel secondo frangente di gioco. Latitano dunque di conseguenza le occasioni da rete. All’86’ mischia in area e Andelkovic va ad un passo dalla rete. All’87’ risponde il Foggia: Iemmello serve Chiaretti che si incarta a tu per tu con Minelli. All’89’ pareggia il Padova con Capello: grave errore di Agnelli che anticipa Leali in uscita e Capello di sinistro al volo non sbaglia. Nel recupero Pulzetti da fuori rischia di far venire giù l’Euganeo. Termina così, 1-1.

TABELLINO DEL MATCH

MARCATORI: Chiaretti al 44′

AMMONITI: Chiaretti

Padova (3-4-1-2): Minelli; Andelkovic, Cherubin, Trevisan; Longhi, Pulzetti, Calvano, Morganella; Clemenza; Bonazzoli, Marcandella.

Foggia (4-3-3): Leali; Billong, Ingrosso, Loiacono, Martinelli; Busellato, Greco, Deli; Kragl, Mazzeo, Chiaretti.

 

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.