Frosinone, Nesta: “Meritavamo di più. Perugia? Sarà una partita difficile”

NESTA FROSINONE – Predica calma Alessandro Nesta nel corso della conferenza stampa antecedente alla partita tra il suo Frosinone e il Perugia. Ecco quanto raccolto dai colleghi di Tuttofrosinone.com: “Turnover? Qualche cambio lo faremo, non so quanto cambieremo non so quanto. Cambio tattico? Vediamo, non dico se c’è o non c’è altrimenti direi la formazione. Salvi e Zampano? Non parlo degli uomini perché altrimenti direi la formazione. qualcosa cambieremo, vediamo le partite sappiamo chiesta avanti e chi sta più indietro dunque scegliere in base a questo. 

Gol? Io sono molto critico con la mia squadra, credo che dobbiamo migliorare tanto aspetti ma noi contro il Venezia abbiamo creato. Nelle ultime due partite abbiamo raccolto un solo punto ma meritavamo di più. Tutti devono dire la propria opinione ma non vedo una squadra in alto mare. Dobbiamo migliorare tanti aspetti ma a mio modo di vedere presto raccoglieremo più di quanto raccolto fino adesso. Nelle ultime tre partite i portieri avversari sono stati i migliori in campo. Se Paganini faceva gol alla fine avremmo parlato di una squadra con grande cuore e carattere. Detto questo io guardo i dati e non posso fai influenzare dalle voci intorno alla squadra.

Gol? I giocatori sanno che prima o poi arriverà. Ci dovremmo preoccupare quando non creeremo azioni da gol, perché continuando a creare prima o poi il gol arriverà. C’è qualcosa che non va se nelle ultime due partite abbiamo fatto un solo punto ma ho fiducia sulla squadra. L’importante è far arrivare il pallone in avanti, prima o poi i gol arriveranno. Noi attacchiamo con tanta gente, ma l’area va attaccata con cattiveria. 

Incostanza durante la gara? La Juventus non tiene lo stesso gioco per 90 minuti. Questa squadra viene da un gioco diverso rispetto a quello che vogliamo esprimere adesso. Bisogna valutare le cose con equilibrio, non ci aspettavamo questi risultati ma non credo sia tutto da buttare. Ci sono momenti in cui le cose vanno bene, momenti bene bisogna aumentare la cattiveria.

Perugia? È una squadra forte che ha fatto punti che ha grandi calciatori. Sarà una partita contro una squadra forte che gioca bene. 

La squadra dopo la partita era giù perché voleva vincere ma ho detto ai ragazzi che non è tutto nero come si crede. I giocatori non è vero che non hanno agonismo perché a fine gara hanno dato tutto ma lo dico da ex calciatore non è sempre semplice raggiungere i risultati. Questi ragazzi sono responsabili, la gamba la mettono. 

Tribuzzi e Matarese? Sono tutti pronti per giocare, tutti a disposizione. Noi facciamo le nostre scelte“.

bonus
Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.