Tra contestazioni, silenzi stampa e vittorie esaltanti: ecco l’ultima domenica della Serie B

Spezia

SERIE B – E’ stato un giorno molto rilevante quello appena passato e che ha aggiunto un bel po’ di pepe alla sesta giornata di campionato.

A La Spezia la situazione è piuttosto complicata: dopo il comunicato di qualche giorno fa della Curva Ferrovia, è arrivata una durissima sconfitta contro il Trapani che ha amplificato a dismisura il malumore della piazza.

Chiamato a gran voce ai cancelli dello stadio, Guido Angelozzi ha ascoltato le dure parole di circa cinquanta tifosi dello Spezia al termine della pesante sconfitta interna contro il Trapani. Ecco quanto apprendiamo grazie al lavoro dei colleghi di cittadellaspezia.com: “Ci chiediamo come può succedere che Iemmello esulti e ci sbeffeggi e nessuno, nemmeno il capitano, va a prenderlo e dirgli qualcosa. Si faccia portavoce di questo messaggio, direttore: se becchiamo qualche giocatore in centro a bere un bicchiere stavolta non staremo zitti. Spezia non è un villaggio e il rispetto si deve avere anche per queste cose. Non si va a fare l’aperitivo in centro quando perdi e fai le brutte figure. Riferiscilo a tutti, dal terzo portiere all’attaccante. Se li becchiamo, gli passa la voglia di bere“. Non finisce qui, dato che i tifosi parlano anche di Volpi: “Deve fare chiarezza invece di andare a Chiavari a vedere l’Entella. Ma non lo vedete che facciamo campionati senza senso? Parlate di progetto triennale ma quale progetto: ma credete che siamo scemi? Non abbiamo mai contestato in questi anni, nemmeno quando abbiamo perso i playoff in casa col Cittadella. La pazienza è finita: a voi tutti non frega nulla, dal presidente ai dirigenti, ai calciatori. Se la proprietà non è più interessata, lo dica e agisca: voi andrete via prima o poi, noi invece rimaniamo qui. Dovrebbe venire Volpi a spiegarlo perché il pesce puzza sempre dalla testa“. Chiusura su Galabinov: “Mentre noi siamo qui a pagare biglietti e trasferte, lui è a casa. Angelozzi non ci prenda in giro, questa settimana devono stare chiusi in casa alle 20“. Il direttore generale dei liguri, che per gran parte del tempo si è limitato ad ascoltare, ha speso solo poche parole con riferimento alle dichiarazioni dei giorni scorsi: “Quando parlavo del fatto che qualcuno ci ha goduto per la sconfitta non parlavo di questa stagione. Ad ogni modo quella è stata una battuta, ragazzi. Se vedo cose strane? Non ho detto quello, ma di sicuro abbiamo sbagliato“.

Non va benissimo nemmeno per la Juve Stabia, chiamata ad una svolta dopo un inizio campionato tutto da rivedere. La panchina di Fabio Caserta è molto traballante e saranno decisivi i prossimi risultati. La società campana ha deciso dunque di optare per il silenzio stampa: “Rendiamo noto che, al fine di garantire tranquillità e concentrazione alla squadra e al team in vista delle prossime partite, abbiamo indetto il silenzio stampa per tutti i nostri tesserati. Pertanto, da questo momento non rilasceremo alcuna intervista e ci riserviamo di comunicare con la stampa solo a mezzo di un nostro delegato che, di volta in volta, sarà individuato per rilasciare eventuali comunicazioni agli Organi di informazione”.

Vittoria esaltante per la Salernitana di Ventura in casa del Livorno, reduce da due vittorie consecutive. Nei minuti di recupero è apoteosi granata: sugli sviluppi di un cross di Lopez, Zima esce a vuoto e Djuric insacca facilmente con un colpo di testa. 2-3 allo scadere!

Salve a tutti! Mi chiamo Francesco ed ho 23 anni. Sono laureato in Scienze della Comunicazione ed attualmente proseguo gli studi della Magistrale alla Federico II di Napoli. Lo sport ed il giornalismo sono due passioni che da sempre fanno parte di me. Sono un amante della Serie B e credo tantissimo nella redazione di "PianetaSerieB" formata da un gruppo di giovani con tanta voglia di fare bene.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.