Livorno, Filippini: “In caso di ripartenza, ogni partita sarà come una finale per noi. Su una possibile riconferma…”

Filippini Livorno

FILIPPINI LIVORNO – Antonio Filippini, tecnico del Livorno, ha parlato al Corriere dello Sport della situazione attuale in casa amaranto e dell’emergenza Coronavirus. Di seguito le sue parole:

“Per il momento non ci sarà nessun appuntamento per gli allenamenti individuali, attendiamo il 18 maggio per capire le decisioni prese. La mia riconferma anche in caso di cambio proprietà? Il presidente mi conosce, ho sempre dato il massimo per la maglia amaranto e da allenatore ho fatto tanta gavetta. Sulla ripartenza in Serie B è diverso, c’è una differenza importante di budget rispetto alla Serie A. Ogni trasferta muoviamo circa cinquanta persone. Ogni società dovrebbe prenotare tre pullman, mezzo treno, un intero albergo e fare fronte ad altre spese. Inoltre, un campionato senza pubblico è senza linfa vitale, non è calcio. Se si dovesse ritornare in campo, la mia squadra sputerà sangue per conquistare più punti possibili. Giocheremo ogni partita come una finale”.

Salve a tutti! Mi chiamo Francesco ed ho 23 anni. Sono laureato in Scienze della Comunicazione ed attualmente proseguo gli studi della Magistrale alla Federico II di Napoli. Lo sport ed il giornalismo sono due passioni che da sempre fanno parte di me. Sono un amante della Serie B e credo tantissimo nella redazione di "PianetaSerieB" formata da un gruppo di giovani con tanta voglia di fare bene.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.