Bozza Decreto Cura Italia 2: Cassa Integrazione per i professionisti con reddito non superiore a 50mila euro

DECRETO CURA ITALIA 2 – Ripresa degli allenamenti di gruppo, ripresa dei campionati e tanto altro: il mondo del calcio aspetta di ricevere le risposte necessarie a capire quale sarà il proprio futuro. Un’importante novità, però, potrebbe arrivare dal decreto “Cura Italia 2“, che dovrà passare al vaglio del Consiglio dei ministri nei prossimi giorni. Come apprendiamo da tuttomercatoweb.com, il Governo ha deciso d’incrementare di ulteriori 200 milioni di euro l’erogazione di bonus a favore del mondo dello sport dilettantistico, rinnovando anche per i mesi di aprile e maggio l’indennità di 600 euro a tutti i lavoratori sportivi del mondo dei dilettanti (sia tesserati che dirigenti).

Non finisce qui, perché dovrebbe essere riconosciuta la Cassa Integrazione in deroga (CIG) per coloro che lavorano nelle società sportive professionistiche con una rilevante specificazione: il reddito annuo non dovrà essere superiore a 50.000 euro lordo limitatamente ad un periodo massimo di 9 settimane. Una notevole boccata d’ossigeno per un movimento in netta difficoltà, in attesa di tempi migliori per il Paese e, di conseguenza, per il calcio.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.