La SPAL batte il Crotone 2-1 allo “Scida” e ottiene tre punti d’oro in ottica salvezza

CROTONE SPAL – Allo “Scida” il Crotone ospita la SPAL, match valido per la 16a giornata d’andata del campionato cadetto. Momento nerissimo per il Crotone reduce, sotto la gestione Marino, da 4 sconfitte (3 consecutive) e 1 pari. Leggermente meglio la SPAL che viene da due sconfitte inframmezzate dal successo di Cosenza. In palio ci sono punti pesanti e il margine d’errore è ridotto al minimo.

PRIMO TEMPO

Dopo appena 1′ e 40” la SPAL passa in vantaggio: Melchiorri riceve palla, rientra sul destro e s’inventa una parabola perfetta che termina all’incrocio. Capolavoro. 0-1. Al 7′ ancora ospiti in avanti con Seck, ribattuto provvidenzialmente da Nedelcearu a tu per tu con Festa. Al 10′ si fa vedere il Crotone: erroraccio di Viviani, ne approfitta Vulic che davanti al portiere serve Mulattieri, il quale, tutto solo, non ci arriva di un soffio. Occasionissima sciupata. Al 18′ i pitagorici sfiorano ancora il pari: Vulic cerca l’angolino, palla a centimetri dal palo. Due minuti dopo altro tentativo dei padroni di casa, con il destro da fuori di Molina, respinto da un attento Pomini. L’estremo difensore degli estensi è bravo a farla sua anche al 27′ sulla conclusione di Giannotti, ben servito da Vulic. Calabresi in costante proiezione offensiva: al 33′ bella azione di Mulattieri che se la porta sul sinistro e conclude, c’è ancora Pomini a dire no. Sul ribaltamento di fronte Seck si rende pericoloso, ma viene chiuso in corner. Le squadre rientrano negli spogliatoi sul parziale di 0-1. Nonostante la mole di occasioni create, i padroni di casa non riescono ad essere cinici.

SECONDO TEMPO

Il secondo frangente di gioco riprende come il primo, con la rete della SPAL al 49′: a segnare è Mancosu che impatta bene di testa un corner di Esposito e batte Festa. 0-2. Lo stesso ex Lecce sfiora la doppietta personale poco dopo, ma la palla si impenna. Al 58′ risponde il Crotone: Benali crossa per Sala che in corsa arriva alla conclusione di testa, Pomini c’è. Al 70′ ancora rossoblu in avanti a cercare di accorciare le distanze: Benali spizza un pallone di testa, Mulattieri si fionda sul pallone vacante e si allunga per la conclusione, niente da fare. La SPAL va vicino al tris, ancora da corner, ancora con Mancosu, ma stavolta il Crotone si salva. All’88’ la riapre il neoentrato Kargbo che va via in velocità e batte col destro il portiere. 1-2. L’arbitro, dopo 6′ di recupero, fischia la fine. La SPAL batte a domicilio il Crotone e ottiene tre punti chiave in ottica salvezza. Ennesima sconfitta per il Crotone.

 

TABELLINO DEL MATCH

MARCATORI: 2′ Melchiorri, 49′ Mancosu, 88′ Kargbo.

AMMONITI: Peda, Canestrelli.

CROTONE (4-4-2): Festa; Nedelcearu, Canestrelli, Paz (76′ Oddei), Molina; Giannotti (57′ Sala), Estevez, Vulic (76′ Kargbo), Zanellato; Maric (57′ Benali), Mulatteri.

SPAL (4-3-3): Pomini; Dickmann, Peda (71′ Heidenreich), Capradossi, Celia; Da Riva, Viviani, Mancosu; Seck (46′ Esposito), D’Orazio (66′ Ellertsson), Melchiorri (62′ Rossi).

 

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.