La Cremonese ritrova fantasia: con Castrovilli è un’altra musica

CASTROVILLI CREMONESE / Sette giornate di campionato fuori per infortunio, il rientro in panchina contro l’Hellas Verona e la titolarità nel match di ieri sul campo del Livorno: emozioni contrastanti quelle provate da Gaetano Castrovilli dallo scorso mese di febbraio, quando un problema al menisco ha compromesso una stagione dove il talento classe ’97 ha dimostrato di essere uno dei cardini della Cremonese. La voglia di tornare a battagliare sul rettangolo verde era tanta, come dichiarato dal diretto interessato, e il tutto è stato sublimato da un gesto tecnico di rara bellezza dopo appena venticinque minuti: ricezione del pallone spalle alla porta, coordinazione in mezzo secondo e conclusione che abbina alla violenza dell’impatto con la sfera l’eleganza di una pennellata. Esultanza degna del ballerino che è in lui, gioia condivisa con i compagni e prestazione assolutamente sopra le righe. Quarto risultato utile consecutivo per i grigiorossi, che proprio nel mese di febbraio hanno lamentato l’assenza del gol per cinque partite di fila. Pare ci sia stata l’inversione di tendenza tanto agognata, i risultati utili consecutivi, con la vittoria di ieri, sono quattro e il pubblico può tirare un sospiro di sollievo. Il rientro di Castrovilli non può che essere un’ulteriore spinta propulsiva per fare bene negli impegni restanti. La sua qualità sarà fondamentale per il tecnico Rastelli, che ne ha intuito la necessità di avere libertà in campo, schierandolo mezzala ma permettendogli di muoversi in base alle sensazioni nel corso della partita (l’abbiamo visto allargarsi, venire dentro il campo, duettare con i compagni e, come raccontato, cercare la porta con eccellenti risultati).

Cremonese, con Castrovilli il divertimento è assicurato.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.