Calcagno (AIC): “Nostre osservazioni sono state accolte, c’è unità di intenti e voglia di tornare alla normalità”

Calcagno Serie B AIC

CALCAGNO – Umberto Calcagno, vicepresidente dell’AIC, ha parlato delle modalità di ripresa delle attività agonistiche collettive sulle frequenze di “Radio Kiss Kiss Napoli”, soffermandosi sulle linee guida inserite nel protocollo sanitario, oggetto come sempre di inevitabile ed ampia discussione. Queste le sue dichiarazioni riprese da TMW:

“Nella stesura degli ultimi protocolli non ci hanno coinvolti, ma molte osservazioni da noi rivolte poi alla fine sono stati accolte. C’è unità d’intenti”.

“Ritiri collettivi? Questa è una criticità che speriamo di risolvere. Ovvio che in caso di positività di un calciatore durante le competizioni, con il ritiro, la squadra coinvolta non potrebbe continuare a partecipare al torneo”.

“I calciatori vogliono giocare, bisognerebbe evitare però le strumentalizzazioni. Vogliamo tornare alla normalità. Però non a tutti i costi. Poi ognuno ha la sua personale percezione del pericolo, noi invece abbiamo la responsabilità delle decisioni”.

Sul maggior rischio di infortuni, Calcagno conclude: “Qualche rischio in più è fuori dubbio che ci sia. Il periodo di sosta è stato lungo, è una problematica che dovremo affrontare”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.