Il Monza sbanca 2-1 il Rigamonti: al Brescia ora servirà un’impresa al ritorno

Nella bella cornice del Rigamonti è andata in scena la semifinale d’andata dei playoff. Ad avere la meglio in questa sfida è stato il Monza di Stroppa che, dopo esser passato in svantaggio, è riuscito a mettere a segno un’importante rimonta. Al Brescia ora servirà il colpo grosso allo U-Power Stadium, ovvero una vittoria con almeno due gol di scarto per sognare la finale playoff.

Una gara che sin dalle prime battute è apparsa divertente e con ritmi piuttosto elevati. I padroni di casa sono riusciti anche a passare in vantaggio al 7′ con Moreo che ha approfittato di un appoggio involontario di Carlos Augusto ed ha battuto Di Gregorio. Al 14′ le Rondinelle ad un passo dal raddoppio dopo che Paletta, nel tentativo di respingere un traversone di Palacio, ha colpito il palo della sua porta. Al 25′ inizia il momento no per Corini: primo cambio per infortunio con Pajac che ha dovuto prendere il posto di Pajac. Dopo poco più di due minuti anche Sabelli ha alzato bandiera bianca ed il tecnico della squadra di casa è stato costretto a far subentrare Bertagnoli. Al 42′ i brianzoli hanno protestato molto nei confronti dell’arbitro Aureliano per una presunta mancata doppia ammonizione ai danni di Van de Looi per un fallo su Barberis. Il pareggio del Monza è arrivato al 44′ con Ciurria che è stato lesto nel raccogliere una respinta di Joronen ed a servire Gytkjaer, l’attaccante comodamente ha spedito la palla alle spalle del portiere del Brescia.

Nella ripresa i ragazzi di Stroppa hanno completato la rimonta su rigore al 55′ ancora una volta con Gytkjaer, col penalty che era stato conquistato grazie ad un fallo di Joronen su un imprendibile Dany Mota. Al 70′ bravo Di Gregorio a sventare un tiro ravvicinato di Leris che da terra era riuscito a calciare verso la porta. Altra chance per i brianzoli al 79′ con uno scatenato Gytkjaer che è bravo a girarsi rapidamente ed a calciare verso la porta del Brescia: palla di poco fuori dopo una deviazione. Dopo 4 minuti di recupero la formazione di Stroppa ha potuto esultare e mettere un’importante ipoteca per l’accesso alla finale.

Salve a tutti! Mi chiamo Francesco Gala ed ho 26 anni. Giornalista Pubblicista e Laureato Magistrale in Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica. Lo sport ed il giornalismo sono due passioni che da sempre fanno parte di me. Dirigo la testata PianetaSerieB.it e quotidianamente insieme al mio team provo a fare un lavoro da Serie A per un portale che si occupa di Serie B. Mi trovi anche su PianetaChampions.it!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.