Colombo espugna il Del Duca, Ascoli-Spal è 0-1

ASCOLI SPAL CRONACA – Dallo stadio Del Duca va in scena per la decima giornata di Serie B il match che inizierà alle 18:00 tra i padroni di casa dell’Ascoli e la Spal. I bianconeri dopo un buon avvio sognano i play off, nonostante il percorso sia lungo. Gli ospiti devono iniziare a risalire le acque per avvicinarsi alle zone calde della classifica.

Dopo un inizio col freno a mano tirato da parte di entrambe le squadre, arriva il primo tiro verso lo specchio del match. Al 13′ Dionisi tenta la botta dalla distanza, che non impensierisce Seculin. Ancora Ascoli al diciannovesimo che ci prova con Sabiri che però scalda solo i guanti all’estremo difensore spallino che non ha problemi. Ancora tentativo dei padroni di casa al ventitreesimo, ancora con il 9, Dionisi che calcia da posizione esterna e con poco specchio, ma Seculin è comunque chiamato a rispondere presente. Attacca anche la Spal al minuto 28′, ma il destro da fuori di Mancosu è largo. Anche Colombo si iscrive al match, ma il suo sinistro non impensierisce Leali che fa sua la sfera al trentottesimo. Al minuto 47′ c’è il primo cambio obbligato per Clotet: non ce la fa Latte Lath che dopo aver commesso fallo ha avuto la peggio, al suo posto dentro Melchiorri. Nel corso del terzo minuto di recupero c’è una doppia occasione bianconera. Maistro prova a concludere due volte ma Seculin è attentissimo e respinge entrambi i tentativi e a salvare la Spal.

La ripresa comincia con un cambio negli ospiti: entra Peda per Dickmann. La prima chance della seconda frazione è una punizione al cinquantunesimo di Sabiri centrale, che Seculin respinge coi pugni. I biancoazzurri però rispondono e vanno vicinissimi al gol al minuto 58′, con Melchiorri che sfonda sulla destra e mette in mezzo un pallone che Buchel in maniera goffa devia verso la sua porta. La sfera si spegne sul palo a Leali battuto e torna in campo. La partita si sblocca al sessantatreesimo con una vera e propria perla di Lorenzo Colombo. L’ex attaccante della Cremonese si avventa sulla palla respinta da Avlonitis e senza pensarci due volte colpisce al volo di mancino dal limite dell’area spedendo il pallone all’incrocio dei pali, dove Leali non può arrivare. La risposta di Sottil è un triplo cambio: fuori Maistro, Sabiri Bidaoui, dentro Iliev, Caligara Fabbrini. Qualche minuto più tardi cala il poker il tecnico bianconero: dentro Baschirotto al posto di Salvi. Al minuto 71′, Mancosu calcia dalla distanza, palla alta sopra la traversa. Continua la partita a scacchi tra i due manager, questa volta è Clotet che cambia, inserendo Crociata e togliendo Mora, ma c’è subito la contro-risposta dell’Ascoli, che sostituisce Eramo per far scendere in campo De Paoli. Il tempo stringe e l’Ascoli crea solo un colpo di testa di Iliev all’ottantesimo che si alza di molto sopra la porta biancoazzurra. Al minuto 85′ Dionisi sfonda sulla sinistra e dai margini dell’area di rigore prova il tiro, che viene deviato in maniera provvidenziale da Capradossi e finisce sull’esterno della rete. Ultimo cambio al novantesimo per gli ospiti: dentro Zuculini per colui che la sta decidendo: Colombo. L’Ascoli con le ultime energie ci prova dalla distanza al novantaduesimo con CaligaraSeculin in tuffo blocca agilmente.

Finisce così il match, con la Spal che espugna il Del Duca grazie alla perla di Colombo al minuto 63′. Ascoli che perde dunque in casa e Sottil dovrà essere bravo a tenere alto il morale dei bianconeriClotet si gode la vittoria e sale in dodicesima posizione, in attesa di capire i risultati della serata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.