Chievo, Aglietti: “Contro il Vicenza un bel derby, sarà una partita molto difficile”

AGLIETTI CHIEVO VERONA

Alfredo Aglietti, tecnico del Chievo Verona, ha presentato in conferenza stampa il derby contro il Vicenza. Ecco le sue dichiarazioni riprese da trivenetogoal.it: “Quello contro il Vicenza è un bel derby, è una neopromossa ma è una squadra di grandi tradizioni. Insomma giocare lì, anche se non c’è il pubblico, è sempre bello perché comunque il Menti è sempre uno stadio davvero affascinante, quindi, credo che ci siano tutti gli stimoli per fare bene.

L’assenza del pubblico, toglie tantissimo. Da una parte chiaramente non si può giocare senza pubblico, dall’altra facevo delle riflessioni e vedevo che comunque c’è molta più pacatezza da parte di tutti, anche nei dialoghi con gli arbitri. I giocatori in campo sembrano giocare quasi un’amichevole perché, a volte, il pubblico esaspera un po’ gli animi con proteste, voci e compagnia bella, però, è chiaro, che senza pubblico le partite sono sono un po’ zoppe.

Loro, rispetto all’inizio, hanno cambiato modo di giocare e ne stanno traendo anche beneficio. Mi sa che sarà una partita molto difficile, mi auguro che potremmo fare una grande prestazione come abbiamo fatto nelle ultime tre-quattro partite. Chiaramente, poi, il risultato dipenderà anche dalle piccole cose, dai particolari. Dovremmo essere bravi a far girare questi particolari dalla parte nostra perché domani credo che sarà una partita equilibrata. Conterà concentrazione, attenzione per tutte e due le squadre. Come dicevo prima, è un’occasione importante per avvicinare i proprio obiettivi. Anche per il Vicenza un risultato importante significherebbe allungare su quelle dietro e fare un passo in avanti importante in classifica.

Dobbiamo fare una grande partita perché per noi questo è il primo dei recuperi. Domani chiaramente giochiamo solo noi quindi, fare un risultato importante, significherebbe fare anche un passo in avanti importante in classifica. Anche se, come ho sempre detto, ed è la verità, la classifica la guardo più avanti, però, a livello proprio di morale, fare un ulteriore step sarebbe un’ulteriore iniezione di fiducia.

Tutti disponibili? Beh sì, Canotto è già rientrato in gruppo dopo la partita con l’Entella e si è allenato con la squadra. Chiaramente, dopo un infortunio così lungo, dobbiamo essere molto molto attenti. Decideremo insieme allo staff medico quella che sarà la soluzione migliore, ossia se portarlo ora magari o rimandare il suo ingresso per Ascoli. È chiaro che per noi è un rientro molto importante. Poi, per il resto, siamo tutti disponibili. La rosa è quasi al completo. Magari anche domani mischieró le carte in attacco, ho dei giocatori offensivi tutti bravi. Guardo quello che fanno in allenamento e le caratteristiche degli avversari poi decido. Abbiamo la soluzione di poter giocare con due punte o con 3 trequartisti e fino all’ultimo penserò bene cosa fare“.

bonus
Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.