10 Giugno 2024

Serie B, Giocondo Martorelli: “Complimenti alla Carrarese. Sono retrocesse squadre importanti, sarà un bel campionato”

Il quadro di Giocondo Martorelli sulla prossima Serie B

Carrarese Calcio 1908

Quadro finalmente completo, tutte le tessere sono al loro posto e tutte le squadre sono pronte, facendo in modo che la Serie B possa finalmente fare conoscenza con tutti i club che si contenderanno promozione e permanenza nella prossima grande stagione. Ne ha parlato anche a TuttoMercatoWeb.com l’operatore di mercato Giocondo Martorelli.

Ecco le sue parole:

“Complimenti alla Carrarese. Mi è sembrato di vedere ciò che è successo l’anno scorso al Lecco. Con grande determinazione e voglia sono riusciti a raggiungere un obiettivo meritatamente. La Serie B da sempre ci consegna campionati incerti. Sono retrocesse squadre importanti come Sassuolo e Salernitana. Sarà un bel campionato. Sassuolo? Molti elementi saranno in uscita. Poi occorrerà vedere le condizioni fisiche di Berardi e quali società siano pronte ad investire su un calciatore non giovanissimo e che viene da un infortunio. In casa Salernitana c’è la volontà del Presidente Iervolino di vendere e quindi sta prendendo tempo per valutare quello che sarà il futuro direttore sportivo. È una piazza che meriterebbe la Serie A, è stato un anno maledetto e l’esonero di Paulo Sousa è stato intempestivo. L’incertezza di Dia poi ha prodotto effetti negativi. Pietro Accardi ha fatto molto bene all’Empoli e aveva bisogno di nuovi stimoli. Andrà a fare qualcosa di importante in un campionato sia pure in B. Giusto che vada a misurarsi fuori da Empoli dove ha fatto molto bene. La Samp fa la Serie B. Ma è giusto che un professionista vada a cercare nuovi stimoli e nuove emozioni. Palermo è una piazza importante. Meriterebbe un campionato sempre in Serie A, ha fatto cose importanti nell’era Zamparini e meriterebbe di tornare a quei fasti. Speriamo che questa coppia, De Sanctis-Dionisi, possa riportare il Palermo in Serie A. Sarà un campionato come sempre affascinante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.