21 Febbraio 2024

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, 3 gare con restrizioni nel 26° turno: i dettagli

Le decisioni dell'ONMS per la prima giornata

Calcio Lecco 1912

Riparte la Serie B e con essa ripartono anche gli esodi dei tifosi delle squadre cadette che lo scorso anno hanno dato spettacolo sugli spalti facendo registrare un numero di tifosi importantissimo, il miglior dato degli ultimi venti anni.

Oltre a questo, però, ritornano anche le disposizioni dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazione Sportive che indica le restrizioni da prendere nelle gare ritenute a rischio. Di seguito le decisioni per la nona giornata di Serie B.

Per l’incontro di calcio di Serie B “Cosenza-Sampdoria” in programma il 23 febbraio 2024, caratterizzato da profili di rischio, si suggerisce l’adozione, in sede di GOS, delle seguenti misure organizzative:
– vendita dei tagliandi per i residenti nella Provincia di Genova esclusivamente per il settore ospiti e solo se sottoscrittori del programma di fidelizzazione della società sportiva “U.C. Sampdoria”
– impiego di un adeguato numero di steward;
– rafforzamento dei servizi, anche nelle attività di prefiltraggio e filtraggio, come previsto da
specifiche disposizioni di settore.

Per l’incontro di calcio di Serie B “Brescia-Reggiana” in programma il 24 febbraio 2024, caratterizzato da profili di rischio, si suggerisce l’adozione, in sede di GOS, delle seguenti misure organizzative:
– vendita dei tagliandi per i residenti nella Provincia di Reggio Emilia esclusivamente per il settore ospiti e solo se sottoscrittori del programma di fidelizzazione della società sportiva “A.C Reggiana 1919”
– impiego di un adeguato numero di steward;
– rafforzamento dei servizi, anche nelle attività di prefiltraggio e filtraggio, come previsto da
specifiche disposizioni di settore.

Per l’incontro di calcio di Serie B “Ternana-Lecco” in programma il 24 febbraio 2024, caratterizzato da profili di rischio, si suggerisce l’adozione, in sede di GOS, delle seguenti misure organizzative:
– vendita dei tagliandi per i residenti nella Regione Umbria
– impiego di un adeguato numero di steward;
– rafforzamento dei servizi, anche nelle attività di prefiltraggio e filtraggio, come previsto da
specifiche disposizioni di settore.

.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 commento

  1. Tiziano ha detto:

    Uno schifo,si uccide la passione ….in nome delle pay TV.
    Quando c’ e’ uno scontro sentito voglio vedere e insultare i tifosi rivali( e vincere all’ ultimo di recupero su autogol)