16 Maggio 2024

Pereiro gela il San Nicola: 1-1 tra Bari e Ternana

La cronaca di Bari-Ternana

Andata dei playout di Serie B tra Bari e Ternana, in un pubblico da Champions League. Le scelte di formazione: il Bari conferma in blocco il 4-3-2-1 con la novità Bellomo per Achik e Sibilli dietro Nasti; Breda, invece, schiera i suoi col 3-5-2 e il ritorno da titolare del capitano Iannarilli in porta. 33.808 spettatori (3 tifosi ospiti).

Il primo tempo

Subito Bari a centimetri dal vantaggio: cross di Pucino per Sibilli che di testa centra in pieno il palo dopo un minuto. Ritmi altissimi, la Ternana risponde con Pereiro che servito perfettamente da Favasuli dal dischetto dell’area di rigore tira troppo alto. Ancora rossoverdi vicini al gol: triangolazione perfetta tra Carboni e Faticanti, con il primo che però si fa murare da un ottimo Pissardo. Le emozioni non finiscono, con l’arbitro che all’11’ fischia calcio di rigore dopo un contatto in area di rigore tra Nasti e Favasuli. Dal dischetto va Casasola, ma Pissardo è monumentale e abbassa la saracinesca. Al 30′ Aureliano ammonisce per simulazione Pereiro, su un dubbio contatto con Benali. Nella concitazione ospite viene espulso un componente dello staff di Breda. La Ternana però spinge fortissima e va nuovamente vicina al vantaggio: cross di Luperini, male Pissardo e Di Stefano da 2 metri centra il palo. La fortuna vede Bari: al 45′ sinistro radente di Pereiro e nuovo palo. A fine primo tempo è però 0-0.

Il secondo tempo

Subito un cambio per il Bari: Maita rileva Acampora. La prima chance è di marca biancorossa, con un cross radente di Sibilli che Nasti manca di pochissimo. Ancora Bari con una zuccata di Di Cesare su angolo di Bellomo, che si perde di pochissimo a lato. Il gol è però nell’aria e arriva puntuale al cinquantottesimo: fa tutto Ricci, che semina il panico in area di rigore e la passa a Nasti, bravissimo a superare Iannarilli. Breda corre ai ripari: fuori Faticanti dentro De Boer. Giampaolo risponde con Achik per Bellomo. Biancorossi ancora vicini al gol su azione d’angolo: questa volta è Pucino di testa a mancare di centimetri il bersaglio. Giampaolo opera due cambi: Kallon e Puscas per Nasti e Sibilli. Breda si gioca la carta Raimondo, per Carboni. Il Bari crea ancora con Achik, che supera Favasuli e pennella per Puscas, il cui colpo di testa è troppo debole. All’improvviso, però, la Ternana: azione in ripartenza con De Boer che serve Pereiro, fortunato nel tiro che trova la deviazione di Di Cesare che spiazza Pissardo e vale l’1-1. Finisce così, con il Bari adesso obbligato a vincere al Liberati di Terni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.