Cittadella, Marchetti: “Tornare in campo vuol dire tornare a vivere”

MARCHETTI CITTADELLA – “Con il calcio, probabilmente, riparte un po’ anche la vita, seppur in modo anomalo, perché senza pubblico è diverso, dà uno strano effetto, e comunque c’è un po’ di apprensione per i contatti fisici: ma è chiaro che tornare in campo vuol dire tornare a vivere“. Stefano Marchetti, direttore generale del Cittadella, ha espresso ai microfoni di tuttomercatoweb.com il suo pensiero in merito alla ripartenza dei campionati: “Il 20 giugno è una data che sembra lontana, ma in realtà è vicina se si considera che si deve rimettere in forma un gruppo che è fermo da mesi, giocare ogni tre giorni rappresenterà delle insidie, ma tutto sta nel capire come gestire la situazione: perché la gestione sarà diversa. A ogni modo affronteremo qualcosa di anomalo, ma lo faremo con entusiasmo“.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.