SPAL, Venturato: “Con l’Empoli servirà attenzione. Vogliamo costruire un’identità di squadra”

VENTURATO SPAL EMPOLI – Venturato, tecnico della SPAL, ha parlato in vista della gara del Castellani contro l’Empoli, in programma stasera ore 21 e valida per i trentaduesimi di Coppa Italia. Ecco le sue parole, riportate da estense.com:

“Credo sia stato fatto un lavoro importante per costruire la base di questo gruppo. Abbiamo intrapreso un percorso in modo positivo nella capacità di interpretare le situazioni poi tutto dipenderà da quanto sapremo trasferire tutto questo in campo. La Mantia e Moncini hanno avuto qualche problema ma hanno lavorato con intensità ultimamente ed a livello generale stanno tutti abbastanza bene”.

L’avversario sarà di categoria superiore, ma la Spal se la giocherà: “L’Empoli da anni si contraddistingue per fare un certo tipo di calcio anche se hanno cambiato allenatore. La mentalità e i principi restano gli stessi, valori importanti e giocatori altrettanto importanti. Servirà attenzione ma cercheremo di giocarcela e sono contento di affrontare squadre di categorie superiori”.

Il progetto di Joe Tacopina sembra finalmente poter partire: “Non abbiamo avuto tantissimo tempo per lavorare ma sicuramente più dell’anno scorso e sono molto contento di aver potuto farlo subito in un certo modo. L’idea è quella di costruire un progetto basato su un’identità di squadra, poi nel calcio contano sempre i risultati che consentono di farlo proseguire”.

Tra i giocatori più attesi c’è senz’altro Fabio Maistro: “Ha avuto un intervento al naso ad inizio ritiro e questo ha ritardato un pò il suo lavoro fisico e con la palla. Ha fatto un lavoro diverso rispetto ai compagni ma ultimamente sta lavorando bene con il gruppo. Gli manca solo il ritmo partita”.

Infine Venturato non si sbilancia sulle questioni di mercato e il possibile arrivo di Proia: “Abbiamo un numero importante di calciatori, ho stima di tutti e parlo solo di quelli che ci sono”.

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.