20° turno: Top&Flop di Serie B

SERIE B TOP FLOP – Finalmente si torna a fare sul serio. Dopo la lunga sosta, il campionato di B ha ripreso la sua marcia e, come sempre accade dopo pause più o meno durature, non sono mancate le sorprese. Andiamo subito a vedere i nostri Top&Flop di questa prima giornata del girone di ritorno.

TOP

SALERNITANA  Colpaccio dei granata. Al Barbera gli uomini di Gregucci infliggono la prima sconfitta interna del campionato al Palermo, andando a conquistare i tre punti in rimonta. La rete di Jajalo dopo soli 17 minuti sembra già indirizzare il match, ma i campani, con carattere e orgoglio, riescono a ribaltare il punteggio. Il timbro al 93’ di Casasola è un orgasmo per i tifosi granata.

PADOVA  Un altro Padova. Sì, quello visto contro il Verona è un altro Padova, in tutti i sensi: la formazione risulta infatti totalmente rivoluzionata, grazie ad un mercato che ha regalato numerosi rinforzi a Bisoli, rendendo i biancoscudati una squadra all’altezza della categoria. E non è un caso che i tre sigilli che stendono l’Hellas siano arrivati da due nuovi acquisti: doppietta di Mbakogu e rete di Morganella. Un ottimo modo per ritrovare fiducia ed entusiasmo.

BRESCIA  La sosta non ha nuociuto alle rondinelle, che si ripresentano al campionato andando ad espugnare il difficile campo di Perugia. I lombardi si confermano tra le squadre più attrezzate del torneo, sognando addirittura la promozione diretta. E d’altra parte, quando puoi contare su un giocatore come Donnarumma, ancora una volta a segno, nessun obiettivo può esserti precluso…

FLOP

VERONA  Dagli scaligeri ti aspetti sempre quel qualcosa in più che invece, ad oggi, stenta ad arrivare. I gialloblu faticano a trovare quella continuità di rendimento che potrebbe spingerli verso le zone altissime della classifica, compiendo il definitivo salto di qualità. A Padova va in scena una resa disarmante, inconcepibile per chi ha come obiettivo quello dell’immediato ritorno in Serie A. Sarà necessario cambiare ritmo se si vuole sperare di ottenere qualcosa di più di un semplice piazzamento playoff.

CARPI  Continua ad essere impietoso il rendimento al Cabassi degli emiliani, che cedono nello scontro diretto al Foggia. Una sconfitta che fa male, in quanto fa seguito ad un altro ko interno contro una concorrente per la salvezza, quello con il Livorno dello scorso Santo Stefano. Occasioni perse che gravano su una classifica preoccupante, minando il buon rendimento esterno degli uomini di Castori.

PALERMO  Cade l’imbattibilità casalinga dei rosanero, piegati nel finale da una gagliarda Salernitana. Il vantaggio iniziale ha forse illuso gli uomini di Stellone di poter avere vita facile, ma in questo campionato, come da tradizione, è vietato abbassare la guardia. Il primato in classifica rimane comunque saldo e lo scivolone, che può anche capitare, non deve mettere troppo in allarme l’ambiente siciliano. A patto di reagire immediatamente sabato prossimo a Cremona.

bonus

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.