ESCLUSIVA PSB – Lecce, piovono richieste per Rodriguez: il ragazzo vuole restare

PABLO RODRIGUEZ LECCE – Ha lasciato il Real Madrid per tentare l’avventura in quel di Lecce, una scelta che già nella scorsa stagione palesava la personalità nonostante la giovane età. Pablo Rodriguez ha entusiasmato nella sua prima annata italiana, collezionando 6 gol e 3 assist in diciannove presenze, risultando il miglior Under 21 in cadetteria per reti e passaggi vincenti (precedendo, in questa speciale classifica, Salvatore Esposito della SPAL e Gianluca Gaetano della Cremonese). Il rendimento positivo e l’atteggiamento sempre volitivo lasciavano presagire la definitiva esplosione, ma determinate scelte hanno rallentato questo percorso, con il ragazzo ritrovatosi come terza scelta per il ruolo di centravanti (dove l’allenatore Baroni vorrebbe impiegarlo) dopo l’intoccabile Coda e Olivieri. Una decisione, o una serie di decisioni, che hanno presumibilmente trovato l’avallo della direzione sportiva dei salentini.

Un gol in duecentotrentasei minuti in campionato, oltre a un assist in Coppa Italia. Un bottino magro, che non può che avallare possibilità non considerate fino a qualche mese fa. Evitando ulteriori giri di parole, la nostra redazione ha raccolto in esclusiva aggiornamenti in merito al futuro del ragazzo, il cui entourage (l’entorno, in termini iberici) è stato contattato da ben quattro squadre, due di Serie B italiana e due di Segunda División spagnola. Il diretto interessato ha fatto però sapere di voler continuare la propria avventura con il Lecce, club che ama ed espressione di una città in cui si sente a casa. L’unica eccezione, stando a quanto da noi appreso, potrebbe essere l’eventuale chiamata da parte di un club di Serie A, che aprirebbe ovviamente a ulteriori discorsi.

Interessamenti, quelli menzionati, fondati su elementi di indiscutibile fondatezza come la qualità del ragazzo e la prospettiva che ne fa un elemento sul quale poter costruire importanti discorsi economici e sportivi. Atleta Adidas, Pablo e chi ne cura gli interessi sono molto attenti agli aspetti commerciali del calcio, al giorno d’oggi importanti quasi quanto il tanto amato rettangolo verde. Una peculiarità, questa appena descritta, che stuzzica e non poco i potenziali acquirenti, che vedono nel ragazzo opportunità di business oltre che calcistiche. La sua volontà, come detto poc’anzi, è però ferrea: Pablo vuole restare al Lecce. Onde evitare il depauperamento di un patrimonio, è giunto il momento che le parti parlino e trovino la maniera di continuare insieme.

Classe '96, Laureato Magistrale in Economia Aziendale con una tesi sulla Corporate Governance delle società calcistiche, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta pare sia stata "Gol" invece di papà o mamma. Quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.