La Cremonese gioca meglio, il Monza vince: finisce 1-0 in Brianza

Va in scena allo “U-Power Stadium” di Monza il derby lombardo fra Monza e Cremonese, due squadre partite per occupare stabilmente le prime posizioni della graduatoria del campionato cadetto. I padroni di casa, dopo l’esordio fra gli sbadigli in quel di Reggio Calabria (0-0, ndr), vanno a caccia della prima affermazione stagionale, mentre i grigiorossi cercano il bis dopo il netto 3 a 0 imposto allo “Zini” al Lecce. Mister Stroppa punta sul 3-5-2, schierando a sorpresa, in coppia con Mota Carvalho, il giovanissimo Vignato, classe 2004; Pecchia opta invece per il consueto 4-2-3-1, con Zanimacchia, Buonaiuto e Baez alle spalle dell’unica punta Daniel Ciofani. Arbitro dell’incontro il signor Marco Piccinini della sezione di Forlì. Curva Davide Pieri colma di tifosi del Monza, speranzosi di vivere un anno di gloria, da Cremona circa duecento appassionati al seguito della banda di Pecchia.

La Cremonese parte fortissimo, e dopo solamente trenta secondi sfiora il gol del vantaggio, con Ciofani che serve Baez di petto all’interno dell’area di rigore: il numero 7 anticipa Di Gregorio in uscita, ma il tocco di destro dell’ex Fiorentina termina alto di pochissimo. La pressione degli ospiti viene ripagata al settimo minuto, con una super azione sulla destra che porta Baez a servire bomber Ciofani, bravo in piena area a controllare col destro e a girarsi, battendo un incolpevole Di Gregorio. Tutto inutile però, perché Piccinini, richiamato al VAR, ravvisa il fuorigioco di Zanimacchia, sulla traiettoria di tiro dell’attaccante ex Frosinone. Gli ospiti mantengono alta la pressione e ci riprovano al 20′, ma il destro a giro di Zanimacchia dal limite dell’area viene facilmente bloccato dall’estremo di casa. Il Monza risponde due minuti più tardi, con un’azione personale di Colpani il cui sinistro è deviato in angolo da Fiordaliso: dal corner Paletta impatta di testa, la sfera termina di poco fuori alla destra di Carnesecchi. Al 35′ altra buona palla gol per i padroni di casa, con Mota bravissimo ad imbucare per Colpani, che prova l’anticipo su Carnesecchi, reattivo però in uscita bassa a chiudere lo specchio della porta al giovane centrocampista. La prima frazione va quindi in archivio sul parziale di 0 a 0, con la Cremonese che sicuramente avrebbe meritato qualcosina in più nei confronti di un Monza apparso piuttosto imballato.

La ripresa si apre con due cambi nei padroni di casa: fuori Colpani e Vignato, dentro Machin e Gytkjaer. Dopo dieci giri di lancette Brescianini serve Carlos Augusto che di testa spedisce alto rispetto alla porta difesa da Carnesecchi. Gli ospiti rispondono con un cross basso dalla sinistra di Valeri che per poco non trova l’impatto vincente di Di Carmine appena entrato, mentre cinque minuti dopo è ancora Valeri a provarci, questa volta con un destro che termina alto di poco a Di Gregorio battuto. Al 65′ si sblocca la sfida, col Monza che opera il sorpasso nonostante le poche occasioni avute: cross perfetto dalla destra di Pereira per la testa di Gytkjaer che impatta il pallone superando Carnesecchi proteso in tuffo alla sua destra, siglando il primo gol stagionale dei brianzoli in campionato. La gara perde di ritmo ed intensità, e solo nel finale gli ospiti vanno vicini al pareggio con diversi cross dalle fasce sempre imprecisi per gli avanti. Al termine dei 5′ di recupero, è il Monza ad esultare: Stroppa ottiene la prima vittoria stagionale nonostante un gioco tutt’altro che entusiasmante, mentre Pecchia torna a casa con zero punti ma con la consapevolezza di avere a disposizione un grande gruppo.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.