Ghirelli bacchetta la Lega B: “Non può prendere decisioni che incidono su altre leghe. Sulla Serie B a due gironi…”

GHIRELLI LEGA B – Il numero uno della Lega Pro Francesco Ghirelli ha rilasciato un’interessante intervista sulle pagine di Tuttosport, in cui ha parlato anche della Lega B. Queste le sue parole:

La Lega B per la prossima stagione ha deciso di limitare a tre le retrocessioni in C. Vorrebbe dire non fare più i playoff di Lega Pro che promuovono la quarta squadra…
“Il tema delle riforme è tornato anche in quest’ultimo Consiglio Federale e questa proposta è stata rispedita al mittente. Perché una lega non può prendere una decisione che incide anche su un’altra lega. Noi siamo gli unici che abbiamo fatto una vera riforma passando da 90 a 60 società, senza toccare gli altri campionati. Certo, una vera riforma c’è l’urgenza di farla. A parte la Roma, tutti i nostri club sono fuori dall’Europa, dobbiamo tornare a essere competitivi nel mondo. A noi come Lega Pro spetta la formazione dei giovani, con quali maestri farli. Serve insomma un’auto-riforma al nostro interno ma senza fughe in avanti”.

Si parla anche di una Serie B a due gironi o di una B2. C’è il rischio che la Lega Pro venga svuotata?
“Se fossi cinico direi: fate pure, così mi scarico tutti i problemi sulla B. Ma se si va a vedere, i maggiori problemi di bilancio avvengono in B, basta andare a vedere le sparizioni di club come Palermo e Bari. Mettiamoci intorno a un tavolo, siamo pronti a ragionare senza preclusioni ma con una visione comune, di sistema, secondo le proprie specificità, mantenendosi lucidi e sereni. Io mi chiedo: che sostenibilità economica avrebbe una B raddoppiata?”.

bonus
Malato di calcio, scrivo per Pianeta Serie B, TuttoPescaraCalcio e MondoPrimavera. Speaker radiofonico su Radio Centro Web.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.