Benevento, Foggia: “Bilancio stagionale positivo. Dichiarazioni Pulcinelli? Le commento con una risata”

FOGGIA BENEVENTO PULCINELLI – Pasquale Foggia, direttore sportivo del Benevento, ha rilasciato un’intervista ai colleghi di SuperNews soffermandosi, tra i vari temi, anche sulla stagione appena conclusa e sui programmi e le ambizioni dei sanniti per il futuro:

“Playoff? Il rammarico c’è, soprattutto dopo essere stati eliminati nonostante la nostra vittoria casalinga per 1 a 0 nell’andata della semifinale playoff contro il Pisa. Tuttavia, il bilancio della stagione è positivo. Non siamo partiti con l’idea di vincere il campionato, come invece è stato due anni fa con Inzaghi, quando anche il mercato era indirizzato in quel senso e su una tipologia differente di giocatori. Quella stagione prendemmo Hetemaj, Schiattarella, Sau, giocatori di grande esperienza e affidabilità che hanno poi fatto la differenza.

Quest’anno, invece, abbiamo ringiovanito la rosa e fatto delle “scommesse”, alcune vinte e altre perse. Abbiamo puntato su giovani come Calò, Elia, Viviani, Acampora, che si è rivelato un calciatore fondamentale, Brignola, che non giocava con continuità da un po’ di anni. Abbiamo iniziato il campionato con una programmazione diversa, quindi per me il bilancio complessivo è positivo, con il rammarico di non aver sfruttato nell’arco del campionato quelle possibilità che ci avrebbero permesso di arrivare tra le prime due”

Sul percorso da direttore sportivo

“È un ruolo totalmente diverso: da calciatore pensavi principalmente a te stesso in un gruppo squadra, da direttore hai responsabilità e mansioni differenti. Non solo ci si occupa della trattativa d’acquisto o della cessione dei giocatori, bisogna anche gestire i calciatori, i procuratori, lo staff tecnico, la stampa, i tifosi. È un lavoro complesso, ma che mi rende vivo e che mi piace tantissimo. Quello di questi quattro anni è stato un percorso importante, e continuerà ad esserlo, perché di sicuro il presidente del Benevento punterà sempre a disputare campionati importanti”.

Sulle recenti esternazioni del patron dell’Ascoli, Massimo Pulcinelli

“Le commento con una risata, anche perché mi piacerebbe capire da cosa derivano queste parole. Sono dichiarazioni che si commentano da sole e che rimangono a chi le dice”.

Sul prossimo ritiro estivo

“Partiremo da Cascia, sarà il terzo ritiro che faremo lì. È un posto in cui si lavora molto bene. Per quanto riguarda le operazioni di mercato, sicuramente interverremo nei reparti in cui mancano dei tasselli. Il mercato va gestito sul lungo periodo, non si può pensare al “tutto e subito”, anche perché il calciomercato può riservare delle sorprese, quindi bisogna saper attendere”.

Sulle neopromosse Lecce, Cremonese e Monza

“Secondo me, quest’anno in Serie B non c’erano delle favorite, e lo ha dimostrato il campionato stesso. Ci sono stati 7, 8 club che potevano ambire alla promozione diretta. Inoltre le squadre sono state costruite in maniera importante, con alle spalle proprietà forti che sono mancate negli ultimi anni, quindi non possiamo che aspettarci una prossima stagione emozionante”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.