Il talento della Cremonese prevale su un buon Cosenza: 2-0 allo “Zini”

Cremonese

CREMONESE COSENZA CRONACA – Il primo dei due posticipi del turno infrasettimanale ha visto il Cosenza soccombere per 2-0 allo stadio “Giovanni Zini” contro la Cremonese. La formazione calabrese, soprattutto in avvio, è riuscita a creare più di qualche grattacapo ai padroni di casa. Gli uomini di Braglia, infatti, hanno tenuto il campo con ottima personalità, proponendo un fraseggio abbastanza continuo ed evitando di farsi schiacciare dagli avversari. Il punteggio, però, sorride alla formazione di Mandorlini, che ha saputo palesare le stesse caratteristiche del proprio allenatore: esperienza, concretezza e cinismo. Il maggior tasso tecnico, infatti, è stato abilmente sfruttato per venire a capo di un match tutt’altro che semplice. Nel primo tempo una sortita offensiva dalla destra di Mogos ha sbloccato il punteggio: l’esterno rumeno, dopo un’esaltante sgroppata ha saputo scagliare nel sette una saettante conclusione dal limite dell’area. Nella ripresa, invece, è stato Paulinho a fare la differenza, con un taglio magistrale sul primo palo in occasione di un cross di Emmers, che ha lasciato impotenti difensore e portiere. La Cremonese, dunque, rilancia le proprie ambizioni di classifica, mentre il Cosenza resta fermo a due punti, nonostante abbia lanciato segnali incoraggianti, che potrebbero assumere grande importanza in ottica salvezza.

bonus
Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.