Partita infinita al “Marulla”: il Cosenza supera la Ternana per 3-1

COSENZA TERNANA – Al “Marulla” va in scena Cosenza-Ternana, gara valida per la 10a giornata di campionato. Si affrontano due squadre dinamiche e organizzate, frutto del grande lavoro di Zaffaroni da un lato e Lucarelli dall’altro. 3 punti pesanti in palio.

PRIMO TEMPO

Passano appena due giri di lancette e i silani si portano subito in vantaggio: Caso va via a due uomini e pesca dall’altra parte Bittante sul cui cross arriva la sfortunata deviazione di Ghiringhelli. 1-0. Gli umbri provano a scuotersi con Pettinari che però, lanciato a rete, spreca. Il Cosenza, sul ribaltamento di fronte, punisce ancora: Carraro di testa mette davanti alla porta Gori, il quale non si emoziona e fa 2-0. Malissimo la Ternana in fase difensiva. Al 23′ le Fere accorciano le distanze: segna Mazzocchi che si smarca al limite dell’area e con un sinistro affilato mette fuori causa Vigorito. 2-1. Al 31′ occasionissima per i padroni di casa: su una respinta della difesa, Florenzi stoppa e spara in porta, Iannarilli si salva grazie all’aiuto del palo.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa costruisce subito un’opportunità la Ternana: inserimento di Paghera in area servito da Partipilo, ma il suo tiro termina fuori, a centimetri dal palo. Al 52′ rispondono i rossoblu: Caso accelera in mezzo ad una gabbia di uomini, trovando però sul suo tentativo un attento Iannarilli. L’estremo difensore ospite vince ancora il duello con Caso, a tu per tu con lui, qualche minuto dopo. Sulla stessa azione, la palla giunge a Palmiero che ci prova da lontano, sfera vicinissima al montante. Non c’è un attimo di respiro: al 60′ Mazzocchi fa partire un destro potente deviato, ma Vigorito la fa sua in due tempi. Girandole di cambi. Al 64′ è proprio il subentrato Millico a far esplodere il Marulla: su un errore in uscita della Ternana, Gori trova a centro area l’ex Torino che non fallisce. 3-1. Al 73′ cross perfetto di Falletti per la testa di Mazzocchi che sfiora la doppietta personale. I rossoverdi si affacciano ancora avanti all’82’: azione confusa in area conclusa da Peralta, il cui destro va di poco alto sopra la traversa. La Ternana con orgoglio attacca fino alla fine: all’87’ Vigorito d’istinto respinge un bolide ravvicinato di Palumbo. Nel finale esce Gori, autore di una prestazione maiuscola, tra gli applausi del pubblico. A tempo quasi scaduto l’arbitro fischia un penalty per gli ospiti a causa di un presunto fallo di Rigione su Peralta: dal dischetto va Donnarumma ma Vigorito lo ipnotizza. Il direttore di gara con l’ausilio del VAR lo fa ripetere: Donnarumma cambia direzione, trovando ancora una volta la respinta di Vigorito, super anche sulla ribattuta successiva. Finisce qui, il Cosenza dopo tre gare ritrova la vittoria battendo la Ternana per 3-1.

 

TABELLINO DEL MATCH

MARCATORI: 2′ aut. Ghiringhelli, 8′ Gori, 23′ Mazzocchi, 64′ Millico.

AMMONITI: D. Anderson.

Cosenza (3-5-2): Vigorito; Tiritiello, Rigione, Pirrello; Šitum, Carraro, Palmiero (77′ Gerbo), Florenzi (60′ D. Anderson), Bittante (77′ Corsi); Gori (89′ Pandolfi), Caso (60′ Millico). All. Zaffaroni

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Ghiringhelli (59′ Falletti), Boben, Capuano, Martella; Proietti, Paghera (59′ Palumbo); Partipilo (77′ Peralta), Mazzocchi, Salzano (59′ Defendi); Pettinari (72′ Donnarumma). All. Lucarelli.

Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.