Il Cittadella vola alto, battuto 2-0 un timido Bari

Al “Tombolato” si affrontano Cittadella e Bari, incontro valido per la ventiduesima giornata del campionato cadetto. I veneti per restare nelle zone alte della classifica, i pugliesi per accrescere le loro ambizioni. Sono numerosi e tutti molto recenti i dati sui testa a testa tra le due squadre: l’almanacco infatti ci offre appena 17 incontri disputati, tutti in serie B. Il bilancio complessivo è di 7 vittorie da parte dei galletti e 2 successi granata, 4 invece i pareggi. L’ultimo testa a testa è chiaramente il match d’andata, dove finì 2-1 per il Cittadella. Gara insomma scoppiettante. Vediamo cosa ha raccontato il campo.

Inizio sostanzialmente tranquillo sul terreno di gioco, entrambe le squadre non premono sull’acceleratore pur non rinunciando ad affacciarsi nelle rispettive aree di rigore avversarie. Al minuto 9 infatti, i padroni di casa passano in vantaggio grazie al gol di Chiaretti, che finalizza un’ottima ripartenza e trafigge Micai col pallone che colpisce prima il palo e poi si deposita in rete. Gli uomini di Colantuono avvertono il colpo subendo le numerose ripartenze dei granata. A salvare i pugliesi in questi primi 45 minuti da uno svantaggio ancora più pesante è Micai, che abbassa la saracinesca. Decisamente sottotono la prestazione degli ospiti che hanno subito il gioco degli avversari per tutto il primo tempo.

A inizio ripresa il Cittadella sfiora il raddoppio con Arrighini che al termine di un bel contropiede calcia addosso a Micai con Strizzolo che sbaglia il tap-in. In questa ripresa c’è forte equilibrio, nessuno può permettersi la più piccola distrazione. Al minuto 55 il neo acquisto Floro Flores entrato al posto di Parigini, colpisce il palo spaventando Paleari graziato dal legno. Bari decisamente più vivo in questo secondo tempo andando più volte vicino al gol del pareggio, con un po’ di fortuna i padroni di casa difendono con le unghie e con i denti il vantaggio. Al minuto 65 Morleo viene lasciato libero di concludere a rete col sinistro, ottima risposta di Paleari che blinda la propria porta. Il Cittadella però dopo aver sofferto in questa ripresa, al minuto 78 cala il sipario con il gol del 2-0 grazie a Schenetti che si fa largo tra i difensori di Colantuono e gonfia la rete insaccando il pallone alle spalle del portiere pugliese. Nonostante Brienza prova a non arrendersi, dopo i quattro minuti di recupero però è costretto a farlo perchè l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Vittoria importantissima per il Cittadella per 2 a 0 che gli consente adesso di volare alto in classifica.

 

TABELLINO:

CITTADELLA (4-3-2-1): Paleari; Salvi, Scaglia, Varnier, Benedetti; Schenetti, Iori, Valzania; Chiaretti; Arrighini, Strizzolo. All. Venturato.

BARI (3-4-3): Micai; Cassani, Macek, Di Cesare; Basha, Fedele, Morleo; Brienza, De Luca, Parigini, Capradossi, Maniero. All. Colantuono.

ARBITRO: Antonio Rapuano della sezione di Rimini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.