23 Settembre 2022

Genoa con le 4 punte, Vacca da De Zerbi e la tegola Florenzi: il venerdì di Serie B

Ecco una panoramica dei fatti più interessanti e rilevanti legati alla Serie B accaduti in questo venerdì di sosta per le Nazionali

Photo by Jonathan Moscrop/Getty Images - Via One Football

Nonostante la sosta per le gare delle Nazionali, il campionato di Serie B continua a essere al centro dell’attenzione mediatica. Anche in questo venerdì sono stati moltissimi gli aggiornamenti di rilievo riportati su PianetaSerieB.it. Certamente i 4 cambi di panchina in pochi giorni hanno aggiunto pepe e temi di riflessione alla competizione, ma non sono questi gli unici elementi di novità. Di seguito i fatti più importanti di giornata.

Serie B, le notizie più rilevanti del venerdì

Genoa a 4 punte: la svolta offensiva di Blessin

Da Montecarlo arrivano buone notizie per il Genoa. Secondo quanto riporta Il Secolo XIX, il Grifone ha battuto il Monaco per 3-2, in un test match giocato a porte chiuse. Blessin ha cercato di dare alla squadra una maggiore spinta offensiva giocando con un 4-2-3-1: Yeboah in avanti e Coda a fare staffetta nella ripresa, ma soprattutto con tre trequartisti d’attacco, vale a dire Gudmundsson, Aramu e Yalcin. Genoa a trazione anteriore con Strootman e Jagiello a fare da schermo davanti ad una difesa inedita: Sabelli, Ilsanker, Vogliacco e Czyborra. Marcatori: Yalcin (dopo una traversa di Aramu), Ilsanker e Vogliacco (sugli sviluppi di calci piazzati). L’ex numero 10 del Venezia è apparso in buona forma e può essere decisivo con la sua qualità, il tiro da fuori e la precisione su punizioni e corner. Ekuban, Bani, Sturaro e Badelj sono rimasti al Signorini per proseguire i propri percorsi di lavoro differenziato. L’unica nota stonata è data da Coda, ancora a secco. Il cambio di assetto potrebbe giovare anche a lui, a patto di ricevere maggiore assistenza dai compagni. Insomma i rossoblu tornano da Montecarlo con un carico di ottimismo. La macchina di Blessin è pronta a sfrecciare, sfruttando la potenza dei suoi “cavalli”.

Vacca, quale futuro dopo Venezia? L’ha cercato anche De Zerbi

Antonio Vacca, centrocampista reduce dalla risoluzione contrattuale con il Venezia, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di TMW: “Arabia Saudita? La proposta di andare lì arrivò prima che iniziasse il ritiro pre-campionato. Mi dissero la cifra che avrei guadagnato, arrivarono anche buone garanzie sulla riuscita del progetto. A Venezia faccio le visite, il giorno dopo mi dicono di non andare in ritiro in Slovenia e di andare a casa. Sono passati i giorni, l’intermediario della questione da ‘è praticamente fatta’ mi diceva ‘è presto per i tempi del mercato in ‘Arabia’ ma la situazione è finita lì”.

“Ho risolto dopo la fine del mercato, in Italia non posso andare ma solo in mercati esteri che erano aperti allora o che sono ancora aperti. Sono arrivate delle richieste, a stretto giro credo di voler prendere una decisione. Non ce la faccio ad aspettare. Mi manca giocare, mi manca lo spogliatoio, mi manca la palla coi compagni, mi manca divertirmi. Quando metti piede in campo pensi a divertirti, a goderti questo mestiere.”

Futuro? Devo decidere, se fare corso da allenatore o da procuratore. Tanti tecnici che ho avuto, come De Zerbi, che sento quasi tutti i giorni, mi chiedono di entrare nello staff. Il mister mi dice ‘appena smetti inizi con me’, alcuni agenti di iniziare con loro. Devo un po’ vedere cosa fare, ma c’è ancora tempo”.

Il Cosenza perde il suo gioiello: infortunio al ginocchio per Florenzi

Il Cosenza, attraverso il proprio sito ufficiale, ha diffuso un aggiornamento sulle condizioni di Aldo Florenzi, uscito anzitempo dall’allenamento di ieri per un infortunio al ginocchio:

In riferimento all’infortunio riportato dall’atleta Aldo Florenzi, durante la seduta di allenamento di ieri, la società Cosenza Calcio comunica che gli accertamenti strumentali effettuati hanno evidenziato una lesione di primo grado del collaterale mediale del ginocchio destro. Il calciatore osserverà un periodo di riposo di venti giorni per poi iniziare la riabilitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.