22 Novembre 2022

Reggina, Inzaghi: “Vigorito persona eccezionale. Cellino? Forse era in imbarazzo per il mio esonero”

Pippo Inzaghi ha parlato alla Gazzetta anche del suo passato tra Benevento e Brescia

Photo by Valerio Pennicino/Getty Images - Via OneFootball

Pippo Inzaghi, tecnico della Reggina, ha rilasciato alla Gazzetta dello Sport un’intervista fiume in cui ha parlato anche di passato, in particolare Benevento e Brescia. Ecco le sue parole, riportate da TMW:

Benevento? Non era stato un addio serenissimo, ma poi abbiamo chiarito. In A meritavamo di salvarci, sono successe cose che ci hanno innervosito, la retrocessione non è dipesa solo da noi. Ma il presidente Vigorito, dopo i miei genitori, è stata la prima persona a cui ho detto che sarei diventato papà. Rivedo il suo entusiasmo in Saladini, mio attuale proprietario. Ho sempre nel cuore Benevento e anche Venezia,
dove due sabati fa sono stato accolto benissimo”.

Cellino? Quando vieni esonerato due volte in zona Serie A con una PEC, senza una telefonata, violando una clausola, è ingiusto. Forse erano in imbarazzo anche lui e il d.s. Marroccu per quella decisione, non so. Restano i bei ricordi di squadra e tifosi, mio figlio è nato lì e ho casa lì. Peccato, si poteva costruire qualcosa, avevamo anche il record di vittorie esterne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.