Venezia, Zanetti: “C’è rabbia per non aver portato a casa punti: li avremmo meritati. Ora lotteremo per i playoff”

ZANETTI SALERNITANA VENEZIAPaolo Zanetti, allenatore del Venezia, ha parlato al termine della gara contro la Salernitana. Ecco le sue parole: “C’è rabbia: tornare a casa con niente sinceramente è una punizione troppo grossa. Il pareggio ci poteva stare, anche se abbiamo avuto occasioni per chiudere la partita. Poi siamo andati a pagare gli ultimi minuti e questo dispiace per i ragazzi, per i tifosi e per tutto l’ambiente. Oggi diciamo addio alla Serie A diretta, volevamo far di tutto per provarci. Ora dobbiamo lottare per questi playoff nelle prossime partite: è un sogno alla nostra portata e dobbiamo far di tutto per giocarci la possibilità per andare in Serie A. L’interpretazione è stata corretta: siamo venuti qui con personalità andando meritatamente in vantaggio. Il primo tempo potevamo chiudere con più di un gol e nelle ripartenze noi non siamo stati bravi. Abbiamo poi subito la loro fisicità: sono bravi a lanciare lungo e giocare coi due offensivi che però avevamo contenuto bene sino alla fine. Non ho molto da dire ai ragazzi: dispiace non aver portato a casa neanche un punto ma dobbiamo mettere da parte la gara e pensare a martedì. questa partita non deve lasciarci strascichi. Oggi salvo tantissime cose: le idee, la prestazione e il non essersi adattati al loro calcio. Questo porterà il Venezia lontano: se non sarà quest’anno sarà nei prossimi anni nel progetto a lungo termine che abbiamo messo in piedi”.

bonus
Classe '96, amante del calcio e delle sue storie, innamorato della Serie B. Giornalista pubblicista dal settembre del 2020. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.