Venezia, il club rassicura i tifosi: “Il nuovo stadio a Tessera si farà”

Venezia

VENEZIA NUOVO STADIO – La scarsa affluenza al “Penzo” di Venezia aveva impensierito il presidente Tacopina, che non si era risparmiato in dichiarazioni al vetriolo sui suoi tifosi.

Tutto questo aveva impensierito i supporters veneti in merito alla realizzazione del nuovo stadio a Tessera, il cui progetto sembrava aver subito un rallentamento. Nonostante il rinvio di una settimana della Conferenza dei Servizi, la riunione è attualmente prevista per venerdì mattina e vedrà la partecipazione del Venezia Calcio con Comune, Regione, Città metropolitana, Prefettura, ministero dei Beni culturali, Agenzia del Demanio, vigili del fuoco, Coni, Enac, Save (aeroporto «Marco Polo»), Anas, Cav, Rfi, Usl 3 «Serenissima», Consorzio Acque Risorgive, Veritas, Venis, Enel-Terna, Avm, Italgas e Tim. Si tratta del primo step dell’iter burocratico avviato dal club veneto il 24 luglio, a cui seguirà la delibera di pubblica utilità dell’opera del consiglio comunale, fissata per il 22 ottobre. A seguito verrà presentato il progetto definitivo alla Regione Veneto.

I timori dei tifosi veneziani sono immotivati secondo il direttore generale Dante Scibilia che, stando a quanto riportato dal Corriere del Veneto e dal sito trivenetogoal.it, ha affermato a chiare lettere: “In tutto questo quadro non abbiamo mai smesso di lavorare. Le difficoltà ci sono, anche perché il progetto è ambizioso, ma invito tutti a riflettere. Quanto ha mantenuto questa società rispetto alle promesse fatte? Direi tutto, per cui credo che ci meritiamo un po’ di fiducia. E Tacopina non ha alcuna intenzione di mollare, anzi. È più determinato di prima, capisce l’importanza dello stadio a Tessera per lo sviluppo del progetto Venezia Fc”.

bonus
Classe 1992. Laureata in Lettere, pugliese di nascita, ma vivo a Milano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.